Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL PROGETTO

Musica nel carcere di Gazzi con la pianista Alice Di Piazza

Il palcoscenico del “Piccolo Shakespeare”, all’interno della Casa Circondariale di Gazzi, domani vivrà un momento speciale, con il concerto della grande pianista di fama internazionale, Alice Di Piazza.

L’evento è coorganizzato da D’aRteventi e dalla Filarmonica Laudamo ed è stato pensato come straordinario momento di incontro e integrazione artistica e umana tra gli attori della “Libera Compagnia del Teatro per Sognare” della Casa Circondariale - insieme ad artisti di grande esperienza.

Domani, venerdì 21 dicembre, alle 16 la pianista di fama internazionale Alice Di Piazza si esibirà in concerto. In programma musiche di Brahms, Schumann, Gubaidulina. La pianista concluderà la sua performance con un momento dedicato alla poesia con la “Libera Compagnia del Teatro per Sognare”, media sicurezza.

Le esibizioni sono inserite nel Progetto “Teatrali – percorsi d’integrazione e libertà” e rappresentano un momento del cammino già intrapreso con il Progetto “Il Teatro per Sognare” ideato da Daniela Ursino per D’aRteventi, diretto dall’attore e regista Flavio Albanese e dall’aiuto regia Dino Parrotta e dagli attori Antonio Previti e Pippo Venuto e dalla scenografa e costumista, Francesca Cannavò. Il percorso realizzato attraverso il Teatro nelle sue varie forme è sostenuto dalla Caritas Diocesana di Messina Lipari e Santa Lucia del Mela e dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

I Progetti sono frutto di una proficua e appassionata collaborazione con la Caritas Diocesana di Messina, con il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, il Provveditorato Regionale, il Tribunale di Sorveglianza, la Casa Circondariale di Gazzi, con la Direzione, la Polizia Penitenziaria, tutti gli uffici, l’Area trattamentale, e alcuni istituti scolastici messinesi e nel dicembre 2017 ha anche portato alla realizzazione del Teatro “Piccolo Shakespeare”.

Il Progetto di laboratorio teatrale e le collaborazioni adesso connesse, tendono a realizzare un percorso virtuoso di cooperazione a favore di ambiti più disagiati che hanno bisogno di grande sostegno, anche attraverso una voce che va oltre i canoni classici di espressione.

I due importanti appuntamenti sono prodotti da una delle più antiche Associazioni musicali siciliane, la Filarmonica Laudamo che con il suo Direttore Artistico, Luciano Troja, ha deciso anche di inserirli, come eventi speciali, collaterali alla stagione 2018/2019.

Daniela Ursino, ideatrice del progetto si dice: “molto soddisfatta, perchè Il “Piccolo Shakespeare”, Teatro nato in un luogo molto particolare, oggi aperto anche alla città, ha avuto da settembre l’onore e la fortuna di avere ospiti dei grandi artisti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook