Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mazzarrà, sciopero alla TirrenoAmbiente: la vertenza approda oggi in Prefettura
IN DISCARICA

Mazzarrà, sciopero alla TirrenoAmbiente: la vertenza approda oggi in Prefettura

di
I 6 dipendenti, pur non pagati dal luglio 2019 hanno lavorato fino a ieri per mantenere e garantire i livelli di sicurezza della dismessa discarica.

Si sono fermati da ieri i lavoratori della “TirrenoAmbiente SpA” che da oltre 42 mesi non percepiscono i salari dalla società mista posta in liquidazione e di cui è socio di maggioranza il Comune di Mazzarrà. I 6 dipendenti, pur non pagati dal luglio 2019 hanno lavorato fino a ieri per mantenere e garantire i livelli di sicurezza della dismessa discarica. Adesso esasperati, hanno deciso di attuare lo sciopero motivando l'estrema protesta con il ricorso alla clausola dell'eccezione di “inadempimento ad adempiere alle prestazioni lavorative” a decorrere dal 23 gennaio. Il prefetto Cosima Di Stani, su richiesta del sindacato Fiadel rappresentato da Ferdinando Vento, ha convocato per oggi alle 15,30 una riunione per un approfondimento dei problemi rappresentati dalla segreteria provinciale Fiadel e dallo stesso liquidatore della TirrenoAmbiente S.p.A. avv. Francesco Cucinotta. Alla riunione, oltre al sindaco Carmelo Pietrafitta, è stato convocato il dirigente generale del Dipartimento Acqua e rifiuti dell'Assessorato all'Energia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook