Venerdì, 03 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca S. Teresa di Riva, antenne per telefonia irregolari: dopo le proteste il Comune si sveglia
LA DECISIONE

S. Teresa di Riva, antenne per telefonia irregolari: dopo le proteste il Comune si sveglia

di
Revocati in autotutela i permessi di costruire per le due stazioni Iliad

«Deve considerarsi la prevalenza dell’interesse pubblico su quello antagonista del privato». Così, a 30 giorni dall’avvio del procedimento amministrativo, dopo le proteste della cittadinanza, il Comune di S. Teresa di Riva ha annullato in autotutela i permessi di costruire per le due stazioni radio base Iliad, previste in via Monsignor Antonino Celona e via Scorsonello, ottenuti dalla società grazie al silenzio-assenso scattato a seguito delle istanze presentate il 25 luglio e non esaminate.
Adesso il responsabile dell’Ufficio urbanistica e il direttore dell’Ufficio tecnico, i geometri Sebastiano Smiroldo e Francesco Pagano, hanno siglato i due provvedimenti confermando l’esito negativo, dopo «un approfondimento istruttorio della documentazione», per via del mancato rispetto del Regolamento comunale sull’installazione e la modifica degli impianti fissi di telecomunicazioni per telefonia cellulare e radiotelevisivi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook