Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Milazzo, caos rifiuti. Protestano i sindaci della Tirrenica
AMBIENTE

Milazzo, caos rifiuti. Protestano i sindaci della Tirrenica

Esplode la protesta dei sindaci del comprensorio tirrenico che si ritrovano con una nuova emergenza rifiuti alle porte a seguito della decisione del gestore dell’impianto di Trapani di non far conferire i rifiuti indifferenziati in quanto contenenti altra tipologia di immondizia non conferme. Camion dunque costretti a tornare indietro sempre poter smaltire il carico di spazzatura con la conseguenza dell’impossibilità di raccogliere le altre frazioni di rifiuto previste nelle diverse giornate di calendario. E conseguentemente si andrà a creare un corto circuito che non riguarderà solo l’indifferenziata ma tutti gli altri rifiuti destinati a rimanere davanti alle abitazioni o ai margini delle strade.

Una situazione che ha indotto gli amministratori dei principali comuni che da tempo sono costretti a recarsi – su disposizione della Regione – a Trapani a prendere una posizione forte chiedendo alla SRR di avanzare istanza a Palermo per utilizzare non più Trapani ma la discarica di Catania. Al Comune di Milazzo stamattina si sono riuniti i sindaci Barcellona, Patti, Furnari, Gioiosa Marea, Oliveri, oltre naturalmente a Midili, per fare il punto della situazione ma soprattutto individuare delle nuove soluzioni che consentano di uscire da una emergenza sorta nello smaltimento dei rifiuti a causa dei problemi sollevati dal gestore dell’impianto di Trapani che ormai da due settimane non permette il regolare conferimento degli automezzi delle ditte appaltatrici di ciascuna municipalità respingendoli al mittente senza consentire lo svuotamento del carico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook