Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Concorsone al Comune di Messina, 341 nuovi posti di lavoro: ecco i bandi SCARICA
I CONCORSI

Concorsone al Comune di Messina, 341 nuovi posti di lavoro: ecco i bandi SCARICA

di
Domande, e saranno migliaia, dal 16 gennaio al 15 febbraio, a marzo le prove preselettive... da casa

Chiude l’anno guardando al proprio futuro il Comune di Messina che prepara le prime 341 assunzioni del ben più ampio piano di turn over programmato dall’amministrazione Basile.
Come previsto dai tempi serrati imposti dall’autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno, alla vigilia di San Silvestro è arrivata la pubblicazione dei nove bandi di concorso previsti per il 2022. Lo stralcio si trova sulla Gazzetta ufficiale regionale, mentre i dettagli sono tutti in una determina firmata ieri sera dal direttore generale Salvo Puccio.

Visiona i bandi per tutte le figure richieste
Funzionario Amministrativo
Funzionario Contabile
Funzionario Legale
Funzionario Tecnico 
Funzionario di Vigilanza
Avvocato
Istruttore Amministrativo
Istruttore Contabile
Istruttore Tecnico

Quante assunzioni per categoria

Partiamo dai profili che saranno messia bando nei prossimi mesi. Dovranno essere coperti 341 posti di categoria C (sarà sufficiente il diploma) e categoria D (servirà la laurea). Nel dettaglio si tratta di : 100 funzionari tecnici, 79 i funzionari amministrativi, 25 quelli contabili, 5 dell’area di vigilanza, 5 avvocati, 20 funzionari legali, a cui si aggiungono della categoria C, 50 istruttori amministrativi, 7 istruttori contabili e 50 istruttori tecnici.

Come partecipare

L’iscrizione al bando sarà esclusivamente on line. Il sito di riferimento nel quale presentare la domanda è: https://catd-contabile-comune-messina.ilmiotest.it/. Le istanze dovranno essere presentate a partire dal 16 di gennaio e solo per i successivi 30 giorni, quindi entro la mezzanotte del 15 di febbraio. Serviranno dieci euro di bonifico per ciascuno dei concorsi a cui si partecipa e i candidati dovranno essere in possesso di una casella di posta certificata e anche dello Spid.

Le prove

Qualora il numero delle domande presentate sia superiore al quintuplo dei posti messi a concorso ( ed è facile pensare che possa avvenire), l’amministrazione, avvalendosi dell’ausilio di un’impresa specializzata in selezione del personale e procedure concorsuali pubbliche, procederà ad una preselezione che si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali da remoto. Quindi test effettuati da casa. Si tratterà di domande a risposta multipla sulle materie oggetto del singolo concorso. 45 quesiti e la prova sarà superata da un numero di candidati pari a 5 volte il numero dei posti disponibili. Ma la cifra complessiva potrà essere più alta in caso di candidati ex equo. Si tratta dunque di una prima grande scrematura che porterà, in presenza, i “superstiti” avranno altre due prove. Prima quella scritta con due quesiti a risposta aperta da risolvere in 60 minuti. Chi avrà raggiunto la votazione 21/30 potrà passare all’orale che concluderà il tour de force. La prova preselettiva dovrebbe essere preparata per marzo o aprile, e a seguire le altre due. I calendari fra i nove concorsi, dovranno essere sfalsati per consentire di partecipare, potenzialmente, a tutti.
«In autunno conto di avere le prime assunzioni» ha detto il sindaco Basile entusiasta per l’avvio di questa procedura attesa da 30 anni e che, dopo l’allentamento della morsa del piano di riequilibrio. è diventata una vera “ripresa” non solo per il Comune ma per l’intera città.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook