Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca MessinaServizi, è ancora raffica di appalti esterni
I CONTRATTI

MessinaServizi, è ancora raffica di appalti esterni

di
Sono quelli che continua ad affidare, per milioni di euro, la MessinaServizi. Con una ditta “regina”

Appalti milionari, affidati all’esterno. Non è più un’eccezione, ma è la regola, da anni, a MessinaServizi, che si conferma essere una delle più importanti stazioni appaltanti tra le società pubbliche della città. Con alcune ditte ormai “di casa” in riva allo Stretto e nella società di via Cagini. Uno degli ultimi contratti più consistenti risale al 21 novembre scorso: 2,7 milioni di euro per il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria “full service” degli automezzi di igiene ambientale, per una durata di 24 mesi con opzione di rinnovo per altri due anni. Ad aggiudicarselo la ditta con la quale MessinaServizi, da tempo, ha in corso i rapporti più frequenti, la Tech Servizi srl di Floridia, che in questo caso si è presentata alla gara in “tandem” con la catanese Ls Service srl (anche in questo caso ditta nota alla MessinaServizi). La stessa Tech, del resto, svolge per la società messinese dei rifiuti uno dei servizi più importanti, assegnato per la prima volta nel maggio 2019 e rinnovato, dopo i due primi anni di contratto, per altri 24 mesi: il servizio di noleggio a lungo termine, full-service, senza conducente, di 11 automezzi pr la raccolta dei rifiuti e di 9 spazzatrici. Per questo è facile incontrare, lungo le strade della città, mezzi “marchiati” Tech per la raccolta ei rifiuti differenziati. L’appalto venne affidato originariamente per 4,5 milioni di euro, per poi subire una serie aumenti: 5,4 milioni ad ottobre 2019, quasi 5,7 milioni a settembre 2020, ben 6,1 milioni a dicembre 2020. Ed è a questo importo che, nel luglio 2021, il contratto è stato rinnovato per altri due anni.
Che ci sia un” feeling” tra MessinaServizi e Tech – società in amministrazione giudiziaria da marzo 2021, quando la Guardia di finanza emise una misura di prevenzione patrimoniale antimafia – è cosa nota, se si considera che tra l’inizio del 2019 e l’inizio del 2020 alla ditta di Floridia furono affidati appalti per circa 13 milioni di euro. Quasi una “partecipata” di fatto della MessinaServizi, volendo ricorrere ad un’iperbole.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook