Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ue: con progetto solido disponibili a finanziare fase di fattibilità del Ponte sullo Stretto
L'INTERVENTO

Ue: con progetto solido disponibili a finanziare fase di fattibilità del Ponte sullo Stretto

«Non abbiamo discusso solo dell’inclusione» del Ponte sullo Stretto di Messina nelle Ten-T, "che c'era già, so che è molto importante per il governo italiano, abbiamo discusso dei prossimi passi e ci siamo messi a disposizione. Aspettiamo un progetto solido per finanziare la prima fase di fattibilità e poi il progetto partirà». Lo ha detto la commissaria Ue per i Trasporti, Adina Valean, rispondendo a una domanda sull'incontro con il vicepremier Matteo Salvini. "A parte avere una intenzione, bisogna avere una fase di preparazione e poi essere pronti per la costruzione effettiva», ha evidenziato.

Salvini a Bruxelles: "Il Ponte sullo Stretto opera necessaria all'Europa"

«Sottolineo ai colleghi che l'attuale governo dopo 54 anni di mancati sforzi ha tutta l'intenzione di avere un collegamento stabile fra Sicilia e Calabria, fra Italia e Europa, per il completamento di quel corridoio scandinavo-mediterraneo che» con «il Ponte che collega Messina e Reggio, Sicilia e Calabria, avrebbe l’anello mancante di cui parlava la commissaria Valean». Lo ha detto il ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, intervenendo alla riunione con gli omologhi europei. "Noi - ha aggiunto - stiamo investendo sulla progettazione e avendo tempi e finanziamenti certi». Il ministro dei Trasporti, viene riferito in una nota, dal suo arrivo a Bruxelles sta evidenziando con grande forza soprattutto il dossier del Ponte sullo Stretto. «Per la prima volta dopo anni, sui tavoli europei torna un’opera che per l’Italia sarà fondamentale, non solo per collegare Sicilia e Calabria, ma anche per inquinare di meno aria (140.000 tonnellate di anidride carbonica emessa in meno) e mare», ha sottolineato, indicando che da parte della commissaria Ue, Adina Valean, e da altri colleghi europei c'è «attenzione e condivisione».

Ieri l'appoggio della Commissaria ai trasporti

La Commissione Europea sarebbe "onorata" di aiutare concretamente l’Italia nell’avvio del Ponte sullo Stretto, a patto siano formalizzati un solido piano finanziario e un progetto definitivo. Lo ha confermato la Commissaria ai Trasporti Adina Valean al Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini. Salvini e Valean, ospiti dall’Ambasciatore Stefano Verrecchia - riferiscono le fonti - stanno parlando a 360 gradi alla vigilia del Consiglio dei Ministri dei Trasporti Ue. Tra le altre cose, Valean ha ringraziato l’Italia per il supporto ai «Corridoi di Solidarietà» UE per l’Ucraina e ha confermato l’attenzione della Commissione sul tema del traffico al Corridoio del Brennero e sul completamento della TAV Torino-Lione e del Tunnel di Base del Brennero. L’incontro - viene riportato - si è svolto in un clima estremamente cordiale. Salvini ha ribadito l’importanza di costruire percorsi condividisi per ridare slancio alle politiche di trasporto UE, rinnovando la determinazione del Governo italiano a concretizzare i tanti progetti infrastrutturali di interesse europeo. Proveniente da Genova, il Ministro ha voluto omaggiare la Commissaria Valean con alcuni prodotti tipici liguri.

Schifani: "Congratulazioni a Salvini"

«Congratulazioni al ministro Salvini per l'appoggio concreto ottenuto dal commissario europeo ai Trasporti, Adina Valean, alla realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina. È un traguardo da noi tanto ambito, indispensabile per conferire finalmente alla Sicilia il ruolo che merita, quello di regione europea moderna al centro del Mediterraneo». Lo afferma il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani.

Occhiuto: "Bene Europa sul Ponte, in Calabria importante anche la statale 106"

«La disponibilità dell’Unione europea a fare la sua parte per la realizzazione del Ponte sullo Stretto, in termini di investimenti economici, è un fatto importante che certifica la strategicità di un collegamento stabile fra Calabria e Sicilia, e soprattutto il valore di una grande opera che rientra a pieno titolo nelle reti trans-europee di trasporto» ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, parlando con i giornalisti a margine de "L'Italia delle Regioni», il primo Festival delle Regioni e delle Province Autonome, in corso a Milano.

«Questo ulteriore passo in avanti - ha aggiunto - dà concretezza all’impegno profuso in queste settimane dal ministro Salvini, che si è battuto anche per inserire in legge di bilancio 3 miliardi di euro per la Strada Statale Jonica. Oltre al Ponte servono, infatti, altre infrastrutture fondamentali per far compiere alla Calabria, e a tutto il Mezzogiorno, un salto in avanti nel futuro in termini di mobilità, collegamenti e spostamenti di merci e persone. Siamo felici per l’attenzione del governo sulla SS106, e ci auguriamo che la norma possa essere ulteriormente migliorata durante il suo passaggio parlamentare».

Le reazioni dei parlamentari siciliani e calabresi

«Dall’Unione europea arriva un’importante presa di posizione in merito alla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. Il centrodestra ha vinto le elezioni politiche anche rilanciando il tema delle grandi opere e del collegamento stabile tra Sicilia e Calabria. I primi passi del governo guidato da Giorgia Meloni vanno in questa direzione, e la determinazione del ministro per le Infrastrutture e i trasporti, Matteo Salvini, ci fa ben sperare per i prossimi anni. Adesso arriva anche il via libera dell’Europa. La commissaria Ue per i Trasporti, Adina Valean, ha confermato l'inclusione del Ponte sullo Stretto all’interno delle reti trans-europee di trasporto (TEN-T), ed ha chiarito i prossimi passi. L'Unione aspetta un progetto solido per finanziare la prima fase di fattibilità. Un’ottima notizia per l’Italia, per il Sud, per la Sicilia e per la Calabria. L’esecutivo ha intrapreso un preciso percorso - è già stato istituito un tavolo tra il Ministero delle Infrastrutture e le Regioni coinvolte - ed è deciso ad andare avanti per realizzare finalmente un’opera strategica che cambierebbe la storia del Mezzogiorno». Lo afferma in una nota Matilde Siracusano, sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento.

«L'apertura manifestata dal commissario europeo ai trasporti Adina Valean al ministro Matteo Salvini in merito al sostengo da parte dell’Unione Europea per la realizzazione del Ponte sullo Stretto è un’ottima notizia». Lo afferma in una nota Vincenzo Sofo, eurodeputato di Fratelli d’Italia. «Proprio pochi giorni fa, come delegazione europea di Fratelli d’Italia - prosegue - avevamo scritto al Commissario Valean e al Presidente Ursula Von Der Leyen per chiedere che quest’infrastruttura sia inserita all’interno della rete di trasporti transeuropea TEN-T, così da poter accedere ai finanziamenti comunitari e soprattutto essere pensata e realizzata non come cattedrale nel deserto bensì come snodo fondamentale dello sviluppo infrastrutturale complessivo del Meridione italiano. Con questa apertura da parte della Commissione europea, dopo anni di chiacchiere finalmente grazie al Governo Meloni lo sviluppo della metà bassa della nostra Nazione può diventare realtà»

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook