Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Raccolta rifiuti a Taormina, imprenditore sospeso per sei mesi
L'INCHIESTA

Raccolta rifiuti a Taormina, imprenditore sospeso per sei mesi

di
Indagati un ex esperto del sindaco e il responsabile del personale della Tek.ra.

C’è una storia legata alla raccolta di rifiuti a Taormina, che addirittura dal dicembre dello scorso anno rimbalza da un giudice all’altro. E riguarda come indagati, ma i tempi sono stati oggettivamente troppo dilatati, l’ormai ex esperto a titolo gratuito del sindaco, Nicolò Sciglio, che s’è dimesso lo scorso agosto, e il responsabile del personale della Tek.ra. srl, Antonio D’Agostino, che è poi la ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti per conto del Comune dopo un lungo contenzioso amministrativo.
A dicembre del 2021, dopo una serie di denunce di alcuni lavoratori della ditta, che avevano raccontato in Procura a Messina di aver dovuto raccogliere rifiuti fuori dai compiti istituzionali, anche a privati, il tutto condito a loro dire da velate minacce tra l’altro di perdere il posto, venne chiesto l’arresto dei due per i reati di peculato ed estorsione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook