Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca S. Teresa Riva, cardiochirurgia pediatrica: il futuro non può essere messo in discussione
SANITA'

S. Teresa Riva, cardiochirurgia pediatrica: il futuro non può essere messo in discussione

di
Mozione della minoranza contro la paventata chiusura del Centro. L’Aula inviterà Regione e Asp ad un’ assunzione di responsabilità

Preoccupazione crescente nel comprensorio ionico per la riduzione dei servizi offerti dall’ospedale “San Vincenzo” di Taormina e per la paventata chiusura del reparto di Cardiochirurgia pediatrica, con il trasferimento a Palermo a partire dal prossimo anno.
Diverse amministrazioni locali si stanno attivando per far sentire la loro voce e manifestare la contrarietà ad ogni genere di depotenziamento della struttura e, a S. Teresa di Riva, il gruppo di minoranza ha presentato una mozione al consiglio comunale finalizzata a sensibilizzare i competenti organi della Regione siciliana e dell’Azienda sanitaria provinciale di Messina sulle condizioni in cui versa il presidio ospedaliero, definite di “fine vita”.

«Negli ultimi anni sono state chiuse alcune sale operatorie per l'esecuzione di lavori che avrebbero dovuto concludersi già da un anno e tale chiusura comporta lunghe liste di attesa per i pazienti che necessitano di interventi anche urgenti - scrivono i consiglieri Nino Bartolotta, Santino Veri, Cristina Pacher e Martina Lombardo - ed è accertato che alcuni reparti (Urologia, Nefrologia, Ematologia) non effettuano più ricoveri per la mancanza di personale medico e forniscono soltanto una generosa, ma limitata, assistenza ambulatoriale da parte dei medici rimasti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook