Lunedì, 28 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ospedale Barcellona, le soluzioni sono lontane
SANITÀ

Ospedale Barcellona, le soluzioni sono lontane

di
Un quadro sconfortante è emerso dalla riunione del Tavolo tecnico composto da Consiglio, Comitato, sindacati ed Asp. Per riattivarlo serve la nuova dotazione organica, che ora viene riproposta dall’Asp

L'istituzione del Presidio ospedaliero di base, prevista dal Piano sanitario regionale, è all'anno zero. Lo si è compreso ieri assistendo alla prima fase del tavolo tecnico al quale era assente il commissario straordinario dell'Asp Bernardo Alagna. L'Asp per l'occasione era rappresentata dal direttore sanitario del Presidio di Milazzo Paolo Cardia che non ha parlato, e dal direttore sanitario aziendale Domenico Sindoni, cittadino di Barcellona che dopo è ritornato a Palazzo Longano dove a fine anni 90 ricoprì in convenzione le funzioni di medico competente del lavoro per i dipendenti comunali. Il suo ritorno in Municipio ora è legato alle sorti del Cutroni Zodda in considerazione del fatto che l'Asp dal 2019, anno in cui fu approvata la nuova rete regionale, non ha attivato nemmeno le procedure per l'approvazione da parte della Regione della nuova dotazione organica del personale sulla base delle esigenze previste per i Presidi di base.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook