Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, rifugio sanitario per gatti in struttura autorizzata. Il Comune ci prova
L'INIZIATIVA

Messina, rifugio sanitario per gatti in struttura autorizzata. Il Comune ci prova

di

Palazzo Zanca punta ad individuare un rifugio sanitario per gatti. È l’obiettivo dell’avviso di manifestazione di interesse predisposto dal dipartimento Servizi ambientali (Ambiente e sanità), firmato dal dirigente Antonino Cardia, d’intesa con l’assessore comunale al Benessere degli animali Massimiliano Minutoli. La procedura negoziata con previa indagine di mercato, secondo il prezzo più basso e con importo a base di gara di 39.927,50 euro, ha come data di scadenza il 21 ottobre prossimo.
Bisogna affidare le attività connesse al ricovero dei felini per 12 mesi, visto che il Comune non dispone di strutture «dove poter detenere in cura e custodia gli animali d’affezione soccorsi sul territorio e, sono in atto, le procedure per l’acquisizione del terreno dove costruire un rifugio sanitario comunale e un’oasi felina», si legge nel documento firmato da Cardia. Da qui la necessità di rivolgersi a un soggetto esterno all’Ente per il primo soccorso e degenza di cani e gatti abbandonati e in stato di sofferenza. Lo scorso 24 marzo, Palazzo Zanca aveva aggiudicato una gara a evidenza pubblica, per il soccorso veterinario di cani e gatti accalappiati, all’Uni Lav scpa. «Ma i numerosi soccorsi giornalieri sui gatti – recita ancora l’atto – fanno sì che la clinica veterinaria sopracitata sia sempre ai limiti della capienza massima consentita per i ricoveri, con enorme esborso economico da parte di questo Comune».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook