Venerdì, 30 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Edilizia scolastica: «A Taormina tutto da ricostruire». Lo sconforto del sindaco in Consiglio
CONSIGLIO COMUNALE

Edilizia scolastica: «A Taormina tutto da ricostruire». Lo sconforto del sindaco in Consiglio

di
A Taormina preoccupa la riapertura di settembre. Critica in particolare la situazione della Vittorino da Feltre

«Le scuole di Taormina sarebbero tutte da demolire e ricostruire. Non a caso sul PNRR abbiamo presentato un progetto di demolizione e ricostruzione per le elementari di Mazzeo e non c’è altro da fare ed è probabile che ciò debba avvenire anche per altre scuole». Lo ha dichiarato ieri in Consiglio comunale il sindaco di Taormina, Mario Bolognari valutando così la situazione delle scuole di Taormina, che appare sempre più complicato sia per Taormina centro che nelle frazioni di Mazzeo e Trappitello. Il Civico consesso ha dato, infatti, il via libera alla definizione dell'iter per una somma urgenza da 257 mila euro riguardante la messa in sicurezza della scuola elementare "Vittorino da Feltre" (chiusa ormai dal 2004), necessitante di opere a seguito del crollo parziale di due solai avvenuto lo scorso marzo.
«Il patrimonio edilizio scolastico nella nostra città è in gravi condizioni. Le cose, purtroppo, non si fanno in un giorno ma col PNRR le procedure sono rapide e i tempi sono più stretti. Il DL Aiuti, proprio su Mazzeo, ci darà modo anche di poter affrettare le procedure ulteriormente con il conferimento di incarico in maniera diretta ad un professionista che dia tutte le garanzie necessarie», ha rimarcato Bolognari.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook