Venerdì, 30 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Guardia medica di Capo d’Orlando, turisti allo sbando
NULLA DI FATTO

Guardia medica di Capo d’Orlando, turisti allo sbando

di
Messina, Cronaca
Nino Cappa e Franco Ingrillì

Attivare la Guardia medica turistica di Capo d’Orlando attualmente non operativa, almeno per la seconda metà di questa estate.
In una cittadina turistica come è Capo d’Orlando non avere un presidio sanitario per i turisti è veramente inconcepibile e così il coordinamento “La salute come diritto”, creato dalla Spi Cgil, ha lanciato la ricerca di medici di medicina generale disponibili a dare una prima risposta alla carenza di sanitari nella struttura turistica di via Mancini.
«Naturalmente - dichiarano alla “Gazzetta del SudDonatella Ingrillì e Nino Cappa, della Cgil orlandina, che hanno lanciato l’iniziativa - supportati dal contratto di riferimento Acn e dall’Asp di Messina, nel rispetto delle normative vigenti».
La Cgil, che aveva lanciato la petizione del medico a bordo delle autoambulanze del “118”, ha ora l’appoggio di portatori di interessi che, riuniti in un coordinamento, hanno avviato il primo tavolo operativo nell’aula consiliare del Comune di Capo d’Orlando. Erano presenti guardie mediche, medici di medicina generale, medici del “118” e, a distanza, il sindacato provinciale dei medici di medicina generale Fimmg oltre al sindaco, Franco Ingrillì.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook