Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tre sub ritrovano un reperto unico: un'ancora ellenistica nel mare di Milazzo
NEL TIRRENO

Tre sub ritrovano un reperto unico: un'ancora ellenistica nel mare di Milazzo

La scoperta di Alberto Santoro, Daniele Foti e Nicola Genovese è stata subito segnalata alle autorità

Un’ancora ellenistica (secondo secolo a.C.) è stata ritrovata al largo di Milazzo sul versante di Levante da un gruppo locale di sub amatoriali. Il reperto, dai primi rilievi, pare rappresenti un unicum nei manuali di archeologia: si tratterebbe infatti di un’ancora con ceppo mobile di pietra e contromarra di piombo.
Il ritrovamento è stato realizzato da tre sub amatoriali, i milazzesi Alberto Santoro, Daniele Foti e Nicola Genovese ed è stato prontamente segnalato alle autorità.

«La soprintendenza del Mare darà il massimo supporto per il recupero e il restauro del reperto che, posso garantire, resterà a Milazzo» ha affermato il Soprintendente del Mare, Ferdinando Maurici.
«Il ritrovamento è sorprendente e il Comune di Milazzo si impegna sin d’ora per mettere a disposizione le somme necessarie al recupero e al restauro di questo reperto. – ha dichiarato il sindaco Pippo Midili –. Il suo ritrovamento cade in concomitanza con il finanziamento del recupero dell’ex asilo Calcagno di Vaccarella, da destinare a Museo del mare e delle tradizioni marinare, che ci auguriamo potrà accogliere presto l’ancora».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook