Domenica, 29 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vulcano, le incognite sulla stagione turistica
LA RIUNIONE

Vulcano, le incognite sulla stagione turistica

Vertice istituzionale in videoconferenza

Qualche apertura di area da tempo individuata come “zona rossa” auspicata dai residenti, la conferma, anche questa prevedibile, del divieto di escursioni al cratere, la possibilità della balneazione nello specchio d’acqua di Levante, ad eccezione dei punti in cui vi sono le fumarole e soprattutto l’individuazione del Comune di Lipari quale soggetto attuatore per gestire le risorse da assegnare agli abitanti e alle attività turistico-commerciali dell’isola a titolo di ristoro per aver dovuto lasciar le loro case e le attività. È quanto emerso nel vertice su Vulcano con il Comitato per la tutela della salute e dell’incolumità pubblica. Una riunione che si è svolta in videoconferenza e che ha coinvolto, oltre agli organismi istituzionali, una rappresentanza della comunità isolana, delle attività turistiche e di Federalberghi Isole minori. Il Comitato ha ribadito la necessità di avere delle risposte su quanto segnalato nelle scorse settimane. I continui miglioramenti della situazione, dopo che il Governo ha dichiarato lo stato di emergenza stanziando anche delle somme, creano la legittima attesa nella popolazione di un ritorno alla normalità - è stato detto – ma ci sono proprietari che si vedono negato il diritto ad accedere alle loro case, anche solo per la manutenzione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook