Sabato, 25 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Capo d'Orlando, in banca non gli cambiano l’assegno e lui blocca i cassieri dentro l’ufficio
ATTIMI DI PAURA

Capo d'Orlando, in banca non gli cambiano l’assegno e lui blocca i cassieri dentro l’ufficio

di
Un tortoriciano 46enne poi fermato dalle forze dell’ordine

Si sono vissuti momenti di grande tensione nel pomeriggio di venerdì scorso a Capo d’Orlando, quando un quarantaseienne originario di Tortorici si era presentato in banca, nella filiale della “Bper” in pieno centro cittadino, chiedendo di poter incassare un assegno emesso a suo favore. Vistosi però respingere la propria richiesta perché, a causa dell’orario pomeridiano gli sportelli della filiale non erano più operativi e dunque impossibilitati a processare l’operazione per consentirgli di scambiare l’assegno, l’uomo, A.A.P le iniziali, già noto alle forze dell’ordine, è andato letteralmente in escandescenze. Dapprima si è scagliato con calci e pugni contro la porta d’ingresso dell’istituto bancario di via Francesco Lo Sardo, quindi, una volta bloccata la bussola d’accesso ed uscita con i piedi, il 46enne ha cominciato ad inveire pesantemente anche contro la direttrice della filiale e gli stessi impiegati che erano presenti, impedendo loro l’uscita.
Prontamente è stato dato l’allarme e provvidenziale si è quindi rivelato il tempestivo intervento congiunto dei Carabinieri della locale stazione e degli uomini della Polizia di Stato del commissariato paladino.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook