Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Trappitello contro la cancellazione della strada salva-traffico: appello di Giunta e Comitato
INCONTRO

Trappitello contro la cancellazione della strada salva-traffico: appello di Giunta e Comitato

di
I rappresentanti hanno avuto una riunione con l'on. Angela Raffa del Movimento Cinque Stelle per farsi portavoce con il sottosegretario alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri. Segnali di apertura anche da Rfi

La Giunta comunale e il Comitato "Uniti per Trappitello" hanno incontrato nelle scorse ore in un'apposita riunione svoltasi nella frazione taorminese, l'on. Angela Raffa del Movimento Cinque Stelle. Alla deputata messinese è stato affidato il compito di rappresentare al sottosegretario alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, la problematica che sta interessando Trappitello per la temuta cancellazione della strada salva-traffico dalle previsioni delle opere complementari alla realizzazione della nuova linea ferroviaria. Il Comitato cittadino che si è costituito mercoledì scorso a Trappitello si dice pronto a "dare battaglia" sul tema, affinché Rfi torni sui propri passi, unitamente a Italferr e alla ditta incaricata, perché altrimenti il rischio concreto è quello di veder transitare per i prossimi 6-7 anni i mezzi pesanti sulla SS185, in una strada già da tempo congestionata dal traffico quotidiano di Taormina, Giardini e Valle dell'Alcantara.

Sarebbero arrivati segnali di apertura, in tal senso, da parte di Rfi per riprendere la discussione su quella che viene ritenuta un'opera strategica, fondamentale per la circolazione a Trappitello. Ma il Comune attende conferme ufficiali in questa direzione e spinge affinché si proceda alla realizzazione della pista di cantiere, che potrebbe diventare anche una vera e propria circonvallazione in grado di rimanere attiva pure in futuro. Si punta, insomma, a poter avere un'alternativa alla Via Francavilla. Ed è quello che hanno rappresentato all'on. Raffa i componenti del comitato cittadino, il presidente Enzo Scibilia (vicesindaco di Taormina), Pippo Calà, Claudio Patinella, Mario Costantino, Carmen Lo Monaco, Giovanni Saglimbeni, Nicola Salerno e Roberto Schilirò (presidente del Consiglio Unione dei Comuni Naxos-Taormina). Ed era presente nell'occasione anche il sindaco Mario Bolognari.

Potrebbe svolgersi già nei prossimi giorni un colloquio con il viceministro, in persona o con una videoconferenza nella quale esplicitare il tema ma è stata anche data la disponibilità a una eventuale missione a Roma per discutere il caso. I tempi si fanno stretti, anche perché nel frattempo stanno per partire i lavori per la nuova linea ferroviaria e il progetto prevede due nuove stazioni a Taormina, di cui una sotterranea in centro (ai piedi del piazzale della Madonnina) e l'altra proprio a Trappitello, dove è stato anche prevista l'altrettanto contestata area di stoccaggio che il Consiglio comunale aveva chiesto di approntare fuori dal territorio comunale e che ricadrà invece nella frazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook