Sabato, 25 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Giro d'Italia a Messina, Gioveni: "Restyling strade difficile da attuare". Mondello: "Colpa del Consiglio"
PRESIDENTE I COMMISSIONE

Giro d'Italia a Messina, Gioveni: "Restyling strade difficile da attuare". Mondello: "Colpa del Consiglio"

giro d'italia messina, Libero Gioveni, Messina, Cronaca
Libero Gioveni

La I Commissione Lavori Pubblici, presieduta dal Consigliere comunale Libero Gioveni, ha affrontato stamani il tema della manutenzione strade, presente il Responsabile del servizio Carmelo Costanzo. “Dal dibattito – spiega Gioveni – al netto degli interventi già programmati per 1 milione e 85.000 euro nell’anno 2020 molti dei quali sono in corso, è emerso un fatto che la Commissione ritiene grave e ingiustificabile: difficilmente si potrà mantenere l’impegno per il necessario restyling del percorso della tappa messinese del Giro d’Italia previsto per il prossimo 11 maggio! L’ing. Costanzo durante la seduta è stato lapidario – prosegue il Presidente. Non ci sono in atto i fondi promessi dall’Amministrazione per poter effettuare gli interventi straordinari nei tratti più disastrati del percorso previsto, partendo da Ganzirri, passando da via Consolare Pompea e viale della Libertà e fino al centro cittadino dove è previsto l’arrivo degli atleti.

A tal riguardo è stato chiarito che la copertura finanziaria per questi interventi non necessariamente doveva essere garantita con il disavanzo di gestione che poteva recuperarsi con l’approvazione del Consuntivo 2020 e una successiva variazione di Bilancio entro il 31 dicembre scorso, perché i fondi potevano comunque essere previsti in Bilancio dall’Amministrazione per non rischiare, in considerazione dei tempi ristretti e dell’importanza dell’evento. Peraltro in data 25 gennaio era stato fatto un sopralluogo con il Comitato organizzatore per stabilire le priorità con i relativi interventi da effettuare per circa 1 milione e 270.000 euro, ivi compresa l’eliminazione di uno dei cordoli della complanare della rotatoria dell’Annunziata, necessaria per evitare pericoli ai ciclisti. Pertanto – conclude Gioveni, preoccupato per l’immagine negativa che avrà la città di Messina per questa vicenda – la Commissione valuterà in sede di approvazione del Bilancio di Previsione 2022 di produrre un emendamento che possa consentire di avere disponibili queste risorse, anche se lo stesso ing. Costanzo ritiene che difficilmente, pur con l’emendamento approvato, si possa arrivare in tempo a rispettare quanto richiesto dal Comitato organizzatore del Giro d’Italia”.

La risposta dell'assessore Mondello

In merito a notizie stampa relative ad affermazioni di alcuni Consiglieri comunali nell’ambito dell’attività manutenzione strade cittadine, l’Assessore ai Lavori pubblici Salvatore Mondello precisa quanto segue. “È evidente che, ancora una volta, si tende a strumentalizzare in maniera inopportuna il lavoro della Giunta, negando l’evidenza. Ricordiamo al consigliere – evidenzia l’Assessore Mondello – che in soli 3 anni per lavori di manutenzione strade e relative pertinenze sono stati spesi 7.601.077,82 euro i cui dettagli sono riportati nelle relazioni annuali predisposte puntualmente e probabilmente mai lette e riassunte nella relazione di fine mandato. Si ricorda inoltre che era disponibile per essere spesa la somma di 1.598.671,00 euro destinate alla manutenzione delle strade cittadine con l’applicazione dell’avanzo di amministrazione come previsto nella Delibera di Giunta n. 745 del 23.12.2021 per 1.598.671,00 euro. L’applicazione dell’avanzo poteva avvenire solo entro il 31.12.2021 ed esclusivamente dopo l’approvazione del rendiconto 2020, che il Consiglio comunale ha approvato soltanto il 5 gennaio del 2022, e tale ritardo non ha consentito l’utilizzo di queste risorse. Ma c’è di più, in quanto nelle somme che potevano essere rese disponibili, c’erano, tra l’ altro, anche quelle destinate al completamento dei Viadotti O e P dello svincolo di Giostra Annunziata, per un importo di 2 milioni e 800 mila euro. Oggi a causa della mancata approvazione del Rendiconto entro il 31.12.2021 per poter applicare nel 2022 l’avanzo di amministrazione occorre approvare il Bilancio di Previsione 2022… che dal 01.12.2021 giace sui tavoli del Consiglio comunale… Forse oggi con l’approvazione del Bilancio di Previsione quelle somme che l’Amministrazione aveva stanziato sarebbero già state spese. Alla luce di quanto sopra, appaiono assolutamente sterili le osservazioni del consigliere comunale, che evidentemente ha una visione distorta della realtà che non tiene conto dei numeri e delle refluenze di azioni errate di parte del Consiglio comunale sulle vicende della città. A volte tacere sarebbe la migliore scelta, ma non sempre si ha la lucidità di prendere le decisioni più opportune”, conclude l’Assessore.

 

 

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook