Sabato, 21 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, un tavolo permanente sull’emergenza-urgenza
SANITA'

Messina, un tavolo permanente sull’emergenza-urgenza

di
Incontro tra Codice Bordeaux e i vertici dell’assessorato regionale.  Campagna di informazione sulle attività del 118

Sembra muoversi qualcosa sul fronte del delicato settore dell’emergenza-urgenza, dopo l’incidente costato la vita all’avvocata messinese Olga Cancellieri. Una tragedia che si spera scuota davvero le coscienze e porti a un’inversione di tendenza tanto concreta quanto radicale.
Alcuni passi avanti in tal senso sono stati compiuti martedì scorso, giorno in cui si è svolto, in modalità telematica, un incontro tra i fondatori di “Codice Bordeaux”, gli avvocati Antonella Russo e Giovanni Giacoppo, e i dirigenti del Servizio 6 dell’assessorato regionale alla Sanità Marco Palmeri e Alessandro D’Acquisto. Un confronto reso possibile anche grazie all’interessamento dell’avvocato Ferdinando Croce, anch’egli presente. Sotto i riflettori è finita la situazione del Servizio 118 di Messina, e nel corso della riunione “Codice Bodeaux” ha chiesto all’Assessorato la formazione di un tavolo permanente di confronto, controllo e monitoraggio dell’emergenza-urgenza dell’intera provincia peloritana al quale prendano parte le istituzioni coinvolte: dall’assessorato regionale all’Azienda sanitaria provinciale, passando per il Servizio provinciale del 118, la società Seus e lo stesso comitato civico cittadino. Obiettivo è creare un organismo stabile nel quale proporre soluzioni fattive, tali da affrontare e risolvere le criticità già manifestatesi e ancora evidenti.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook