Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca No ai tagli dei collegamenti marittimi. Lettera di protesta da Salina
LA NOTA

No ai tagli dei collegamenti marittimi. Lettera di protesta da Salina

di
I sindaci di Favignana, Santa Marina Salina e Leni si sono rivolti al presidente del consiglio dei ministri, ai ministri dei trasporti, dell'interno, al presidente della Regione siciliana e all'Assessore regionale delle infrastrutture e mobilità
collegamenti marittimi, eolie, favignana, leni, salina, Messina, Cronaca
Salina

Collegamenti marittimi e continuità territoriale. Ennesima nota per dire no ai tagli dei collegamenti a mezzo nave ed aliscafi previsti a partire da gennaio 2022. A protestare sono i sindaci di Favignana, Santa Marina Salina e Leni che hanno inviato una missiva al presidente del Consiglio dei ministri, ai ministri dei trasporti, dell'interno e della coesione territoriale e al presidente della Regione siciliana oltre che all'Assessore regionale delle infrastrutture e mobilità.

I primi cittadini, Francesco Forgione, Domenico Arabia e Giacomo Montecristo, chiedono l'immediata sospensione dei tagli, un incontro urgente con l'assessore Falcone e l'autorevole intervento del premier Draghi per porre fine all'ennesimo scippo ai danni dei territori insulari. I tagli previsti secondo i sindaci minerebbero la continuità territoriale e la capacità di approvvigionamento delle merci.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook