Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Raffineria di Milazzo, fronte comune per bloccare il decreto Aia
LAVORO

Raffineria di Milazzo, fronte comune per bloccare il decreto Aia

Un documento sarà inviato al ministero della Transizione ecologica per rivedere le prescrizioni restrittive decise nella Conferenza di Roma
Messina, Cronaca
Raffineria di Milazzo

Fronte comune per bloccare un provvedimento ingiusto che rischia di avere ripercussioni devastanti per il territorio dal punto di vista occupazionale, ma anche sanitario.
Questo quanto emerso a conclusione di una lunghissima seduta straordinaria di consiglio comunale che ha portato a Milazzo a fianco delle forze consiliari, deputati, rappresentanti sindacali, i vertici della Ram e di Sicindustria.

ùTutti consapevoli che occorre svolgere una azione, ciascuno sulla base del proprio ruolo, col governo nazionale che in sede di riesame dell’Aia della Raffineria non ha tenuto conto minimamente nelle esigenze del territorio, prevedendo delle prescrizioni che, soprattutto in un caso, sono impossibili da rispettare. E, come ha sottolineato nel suo intervento il deputato di Forza Italia, Tommaso Calderone, occorre anche attivarsi prima del decreto che firmerà il ministro della Transizione ecologica che, dovrà contenere anche le prescrizioni dei sindaci, cosa che in atto manca nel documento approvato dalla Conferenza di servizi di lunedì scorso.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook