Mercoledì, 26 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Frana Letojanni, revoca dell'appalto alle imprese coinvolte in un'operazione della Dda di Catanzaro
AVVIATO L'ITER

Frana Letojanni, revoca dell'appalto alle imprese coinvolte in un'operazione della Dda di Catanzaro

di
Un'indagine che ha portato al sequestro del ponte Morandi per la cui manutenzione straordinaria sarebbero stati usati materiali scadenti. Fu arrestato uno dei titolari dell'impresa che stava eseguendo i lavori sulla A18

È stata avviata la procedura di revoca del contratto nei confronti delle imprese che stanno realizzando le gallerie all’altezza della frana sull’autostrada, dopo che uno dei titolari è stato arrestato. Tutto ha origine dall’operazione “Brooklyn” della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, che ha portato al sequestro del ponte Morandi della città, per la cui manutenzione straordinaria sarebbero stati usati materiali scadenti. Secondo gli investigatori, titolari effettivi della ditta incaricata (intestata a un’altra persona) sarebbero i fratelli Sebastiano ed Eugenio Sgromo, arrestati con l’accusa, a vario titolo, di trasferimento fraudolento di valori, associazione per delinquere, corruzione in atti giudiziari, rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio, frode nelle pubbliche forniture e truffa. È facile ipotizzare che queste vicende causeranno ulteriori rallentamenti nel cantiere. Si è ancora alle prese con la realizzazione della prima galleria: nell’agosto scorso era stato annunciato che in poche settimane sarebbe iniziata pure l’altra, in modo da finire con l’arrivo del 2022. Quella previsione è naturalmente destinata a essere smentita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook