Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Milazzo, lo scempio dei “barbari” oltraggia anche il Duomo
VANDALI IN AZIONE

Milazzo, lo scempio dei “barbari” oltraggia anche il Duomo

Oltre ogni limite. Oltre ogni regola e senso civico. L’inqualificabile azione vandalica nei confronti di beni pubblici non risparmia neppure il principale tempio religioso cittadino. L’ingresso del Duomo di Santo Stefano si presenta in una condizione vergognosa con scritte e figure di ogni genere che mortificano non solo il luogo di culto ma l’intera città. Carenza di controlli, ma forse anche eccessiva tolleranza verso situazioni che andrebbero sanzionate anche in maniera pesante e comunque segnalate. L’inerzia, il silenzio da parte di chiunque e di tutti è concausa di un degrado irrefrenabile. Anche perché la piazza antistante la chiesa diventa spesso sede di scorribande e azioni improponibili che andrebbero bloccate sul nascere. E non crediamo che quelle scritte e quei disegni siano stati fatti a notte fonda. Una situazione che ha fatto esplodere anche l’ira del sindaco Midili che dopo aver effettuato un sopralluogo, constatando che atti vandalici vengono compiuti ai danni anche di un istituto scolastico che sorge nelle vicinanze, non ha usato giri di parole per esprimere la propria amarezza.

L'articolo integrale potete leggerlo nell'edizione cartacea – Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook