Mercoledì, 26 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Brigata "Aosta" saluta il colonnello Lisciandro
AVVICENDAMENTO

La Brigata "Aosta" saluta il colonnello Lisciandro

Ha lasciato il servizio attivo cedendo l'incarico al col. Stefano Di Sarra, già comandante del 6° bersaglieri di Trapani.

La Brigata "Aosta" ha salutato il colonnello Luigi Lisciandro, vicecomandante della Meccanizzata, da sempre ufficiale di sicuro riferimento per tutti i reparti siciliani. Il colonnello Lisciandro dopo 38 anni di servizio, nel corso dei quali ha sempre espresso la sua altissima preparazione professionale e le sue non comuni doti umane, ha infatti lasciato il servizio attivo cedendo l'incarico al col. Stefano Di Sarra, già comandante del 6° bersaglieri di Trapani.
Il colonnello Luigi Lisciandro, messinese doc, proveniente dai corsi regolari dell’Accademia militare di Modena, ha cominciato la propria carriera nei reparti di artiglieria di Foggia e Verona, per poi rientrare nella sua città natale dove ha scalato tutti i gradini della carriera militare .
Anche nel suo incarico di vicecomandante della Brigata Aosta, l’ufficiale superiore è stato un punto di riferimento per l’ intero esercito, dove ha intrattenuto le relazioni con le istituzioni e le autorità locali per conto della forza armata.
Il colonnello Lisciandro, ufficiale d’altri tempi, capace di guadagnarsi rispetto e ammirazione da parte del personale non solo per il grado ricoperto ma anche, e soprattutto, per la sua indiscussa moralità e la capacità di trovare sempre le giuste soluzioni in tutte le non semplici situazioni che via via si sono presentate nel corso soprattutto di questi ultimi anni, ha guidato con mano sicura anche il distaccamento della Brigata quando la Meccanizzata è stata impegnata all’estero.
Nel suo curriculum il servizio al 9° Gruppo artiglieria pesante da campagna “Foggia” e al 9. Gruppo artiglieria pesante “Rovigo” posto alle dipendenze del 5. Corpo d’Armata, ricoprendo l’incarico di sottocomandante e comandante di Batteria obici e Batteria Tiro e Supporti tecnici oltre che aiutante capocentro tiro. Trasferito al “24. Peloritani” è stato protagonista dell’Operazione “Vespri Siciliani” fino a divenire comandante del glorioso Reggimento. Trasferito al Comando Brigata ha svolto gli incarichi di caposezione “Addestramento”, capo ufficio “C4” nell’àmbito dell’Operazione “Santa Barbara”, caposezione “Piani e operazioni C4” e capoufficio “C4” nell’àmbito dell’operazione “Joint Enterprice” quindi capo ufficio Personale e vicecomandante.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook