Lunedì, 17 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, la dirigente del Caio Duilio contro i dati Eduscopio: "Il 60% dei nostri diplomati subito al lavoro!"
SCUOLA

Messina, la dirigente del Caio Duilio contro i dati Eduscopio: "Il 60% dei nostri diplomati subito al lavoro!"

In risposta alle classifiche della Fondazione Agnelli arriva la precisazione della dirigente del Caio Duilio, Maria Schirò: "Si precisa che l'indagine condotta dalla fondazione Agnelli sulle scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma è assolutamente errata. Va precisato che i dati pubblicati risultano non essere reali, ma semmai fuorvianti in quanto non hanno aderenza con la realtà dei fatti, con quelli che sono i numeri sfornati dall’istituto Nautico Caio Duilio, una scuola, l’unica, che offre un titolo immediatamente spendibile nel mondo del lavoro in quanto si tratta di un diploma qualificante con una efficacia notevole in termini di ricadute occupazionali. E’ evidente che i diplomati del “Caio Duilio” non si trovino annotati tra i registri dell’Ufficio del Lavoro, ma in quelli della Gente di mare della città di Messina – ha precisato la Dirigente scolastica Maria Schirò -. In questo senso, addirittura la percentuale di iscritti a quest’ultima risulta essere maggiore di tante altre città italiane. Va da sé che la ricerca condotta e pubblicata risulti sbagliata. Va sottolineato, semmai, che, paradossalmente, quelli che risultano in maniera esigua iscritti all’Ufficio del Lavoro rappresentino una quota minima di “insuccesso” per la nostra scuola. Ecco perché parliamo di indagine approssimativa e non aderente alla realtà dei fatti. Al contrario possiamo presentare dati oggettivi ed incontrovertibili che dimostrano coma la quasi totalità dei nostri studenti diplomati, in poco tempo, riesca a trovare un’ occupazione.

La scuola che prepara al futuro, ecco la graduatoria degli istituti della zona di Messina LA CLASSIFICA

A questo proposito – ha continuato la preside Schirò - siamo sommersi di richieste ed istanze lavorative di personale che non siamo riusciti a reperire perché la stragrande maggioranza dei diplomati è già occupata. E’ grottesco, poi, che risultati del genere escano fuori alla vigilia delle iscrizioni per il nuovo anno scolastico, ciò risulta essere oltremodo penalizzante per noi. E’ incredibile che un istituto che rappresenta per la nostra città un polo di eccellenza, di riferimento, capace di sfornare numeri importanti con ben 82 eccellenze nelle ultime due sessioni d'esame di Stato venga bistrattato in maniera superficiale e gratuita. I nostri alunni – ha concluso la Dirigente - lavorano in giro per il mondo seguendo la vocazione che li ha portati a studiare presso il nostro storico istituto, ed è per questo che non risultano iscritti all’Ufficio del Lavoro, ma rimangono per la realtà marittima messinese e per la nostra città, una grande risorsa. Giova ricordare che il personale marittimo viene iscritto presso le Capitanerie di porto in cui il marittimo risiede. La selezione del personale è effettuata dall'ufficio di collocamento della gente di mare e tutti i contratti di arruolamento tra il marittimo e l’armatore vengo firmati in Capitaneria. “E dulcis in fundo – ha concluso la preside Schirò - da un'indagine svolta nel precedente anno scolastico sull'efficacia lavorativa dell'offerta formativa sui nostri studenti diplomati, risulta che più del 60% di loro ha trovato immediatamente lavoro nel settore marittimo, mentre la restante parte ha proseguito gli studi presso le accademie mare o presso vari corsi di laurea  tra i quali Scienze e tecnica della navigazione”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook