Venerdì, 03 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, perde un dito "per i ritardi nei soccorsi". Donna presenta esposto in Procura
AL POLICLINICO

Messina, perde un dito "per i ritardi nei soccorsi". Donna presenta esposto in Procura

di

Un’odissea sanitaria tra Messina e Palermo che le è costata l’amputazione definitiva di un dito, con l’inserimento di una protesi sintetica. Ma le cose sarebbero potute andare diversamente. È quanto denuncia in un esposto presentato nei giorni scorsi in Procura una 36enne messinese, che ha depositato l’atto insieme al suo legale di fiducia, l’avvocato Giovanni Mannuccia. Ora chiede alla magistratura di accertare le responsabilità mediche.
La mattina del 14 settembre - racconta la donna nella denuncia -, mentre chiudeva il cancello del giardino di casa si è tranciata di netto un dito della mano destra, e immediatamente il marito l’ha accompagnata al pronto soccorso del Policlinico. Lì gli esami e i "ritardi" che la donna contesta, quindi il trasferimento prima all'ospedale Papardo e poi in elisoccorso a Palermo. Inutile perché alla fine è stata necessaria l'amputazione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook