Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Inquinamento a Messina, i tre fronti da liberare
AMBIENTE

Inquinamento a Messina, i tre fronti da liberare

Vanno avanti i piani di caratterizzazione propedeutici alle bonifiche della Falce, di Maregrosso e di Portella Arena

Il passato, spesso, penalizza il presente e condiziona il futuro. Nella vita delle città è così, basta pensare soltanto a quanto inquinamento ha ammorbato tre delle porzioni di territorio più preziose della nostra città, che oggi sono, tutte e tre, contemporaneamente oggetto di piani di caratterizzazione e di una vera bonifica e riqualificazione che può partire solo dopo che si è accertata la quantità, e qualità, dei veleni e delle sostanze tossiche e nocive presenti nell’ambiente. Intanto, una precisazione di ordine generale. La caratterizzazione ambientale di un sito è «identificabile con l’insieme delle attività che permettono di ricostruire i fenomeni di contaminazione a carico delle matrici ambientali, in modo da ottenere informazioni di base su cui prendere decisioni realizzabili e sostenibili per la messa in sicurezza e bonifica del sito stesso».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook