Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, deliberato lo stato di emergenza dell'alluvione 2020
LA DELIBERA

Messina, deliberato lo stato di emergenza dell'alluvione 2020

Lo ha annunciato il Deputato Regionale all'Ars, Pino Galluzzo, di Diventerà Bellissima. Interessati anche i comuni di Barcellona, Terme Vigliatore, Castroreale e Rodì
alluvione, messina, regione, sicilia, stato di crisi e di emergenza, Pino Galluzzo, Messina, Cronaca
Pino Galluzzo

"È con grande soddisfazione che oggi posso annunciare l'approvazione della delibera della Giunta regionale n° 390 del 21 settembre, riguardante lo stato di crisi e di emergenza del territorio della provincia di Messina a causa dell'alluvione dell'8 agosto 2020. Ringrazio il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che ha accolto sin da subito le mie istanze che sono quelle di un intero comprensorio, dando seguito alle aspettative della comunità interessata per la deliberazione dello stato di crisi ed emergenza nel territorio della provincia di Messina", lo ha dichiarato il Deputato Regionale all'Ars, Pino Galluzzo, di Diventerà Bellissima, che annuncia la delibera sullo stato di crisi dell'alluvione del 2020 in provincia di Messina.

"Vengono finanziati quindi i comuni di Barcellona, Terme Vigliatore, Castroreale e Rodì oltre la città metropolitana di Messina e la Protezione civile. Ringrazio l’ing. Leonardo Santoro col quale sono in costante contatto, che ha molto contribuito per terminare la progettazione preliminare. Ringrazio inoltre l’assessore Giuseppe Benvegna del comune di Barcellona a cui facevano riferimento la maggior parte dei progetti in questione. Man mano dunque - ha concluso Galluzzo - si darà corso all’attuazione che sarà aggiornata con i dettagli esecutivi".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook