Venerdì, 24 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, in sette Comuni ionici stop all’indifferenziata
EMERGENZA RIFIUTI

Messina, in sette Comuni ionici stop all’indifferenziata

di

Era ormai questione di giorni e puntuale l’emergenza rifiuti nella Sicilia orientale ha colpito anche la zona jonica. La carenza di spazi all’interno della discarica “Sicula Trasporti” di Lentini, utilizzata da 148 comuni delle province di Messina, Catania e Siracusa, e il dimezzamento delle quantità di indifferenziata conferibili quotidianamente, ha infatti costretto a bloccare la raccolta del residuo secco e da questa mattina iniziano a registrarsi i primi disagi nei comuni del comprensorio. Oggi, infatti, la spazzatura non differenziata non verrà raccolta in sette paesi, ossia Santa Teresa di Riva, Savoca, Casalvecchio Siculo, Antillo, Forza d'Agrò, Gallodoro e Mongiuffi Melia, dove il servizio viene svolto dalla ditta “Onofaro Antonino”, e le amministrazioni comunali hanno invitato ai cittadini di non esporre in strada i contenitori per la raccolta porta a porta chiedendo un sacrificio vista la crisi del settore in Sicilia.
A subirne le conseguenze sono quindi come sempre gli utenti, costretti a tenere per una settimana l’immondizia in casa con disagi soprattutto per le famiglie con bambini e anziani. Da venerdì scorso la discarica di contrada Codavolpe ha dovuto ridurre i quantitativi giornalieri.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook