Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, si prova a far chiarezza sugli elenchi di non vaccinati
IL CASO

Messina, si prova a far chiarezza sugli elenchi di non vaccinati

«Noi abbiamo applicato l’ordinanza del presidente della Regione, che prevede una collaborazione tra sindaci e medici di famiglia». Il commissario per l’emergenza Covid, Alberto Firenze, continua a ribadire di non essere andato oltre i compiti a lui assegnati, provando a gettare acqua sul fuoco di un caso che, però, adesso giungerà sulla scrivania del ministro della Salute Roberto Speranza. È il caso degli elenchi di cittadini vaccinati e non vaccinati consegnato, nel corso di una riunione, ad alcuni sindaci della zona tirrenica, come riportato – in seguito a scrupolose verifiche effettuate presso più fonti – dal nostro corrispondente da Barcellona, Mario Garofalo. Nessuna lista di “No Vax”, ovviamente, anche perché è illogico pensare che ne esista una, considerato che non tutti i non vaccinati possono essere considerati No Vax, tutt’altro. Ma elenchi consegnati in via riservata, con lo scontato divieto di renderli pubblici, alle massime autorità sanitarie dei comuni, nell’ottica di una concreta collaborazione con i medici di base per un’opera di convincimento alla vaccinazione “porta a porta”.
Un’azione che, però, rischia di avere degli strascichi, soprattutto sotto il profilo della tutela della privacy. E se da un lato il commissario Firenze ribadisce che «gli elenchi con i nomi sono stati consegnati ai medici e che ai sindaci sono stati forniti solo i numeri sui non vaccinati», dall’altro c’è chi chiede chiarezza.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook