Venerdì, 03 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Milazzo: la Raffineria riparte, ma il caso resta aperto
INQUINAMENTO

Milazzo: la Raffineria riparte, ma il caso resta aperto

Dopo le emissioni nella valle del Mela

La Raffineria è pronta a far ripartire gli impianti del ciclo benzina e ha inviato la consueta nota, peraltro prevista nella autorizzazione Aia, al ministero della Transizione ecologica e alla Regione, già destinatarie della missiva contenente la segnalazione del fenomeno emissivo, con la quale comunica che per l’azienda sarebbero state completate le verifiche elettriche e che quindi si procederà al riavvio, specificando che «durante le fasi di avviamento potrebbero verificarsi eventi transitori con attivazione del sistema torce di stabilimento».
Situazione, dunque, tornata alla normalità, ma nel comprensorio tirrenico si attendono ancora i dati dell’Arpa, che nelle due occasioni ha effettuato dei rilevamenti. Le municipalità locali della valle del Mela e della valle del Niceto, comunque, sono intenzionate a non fermare la loro battaglia e proprio a San Pier Niceto è stata approvata una mozione che dà precisi indirizzi all’Amministrazione per agire. In fermento anche le associazioni. Dopo l’Adasc e Legambiente, si è mossa anche “Zero waste” Sicilia, con un documento firma.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook