Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Discarica sulla spiaggia di Ginostra, nel mirino la società che gestisce i rifiuti alle Eolie
EOLIE

Discarica sulla spiaggia di Ginostra, nel mirino la società che gestisce i rifiuti alle Eolie

Il controllo è scattato in seguito ai numerosi esposti giunti al Noe di Catania, che segnalavano presunte irregolarità nella raccolta e deposito dei rifiuti solidi urbani prodotti nell’isola
Messina, Cronaca
Il villaggio di Ginostra

I Carabinieri del Noe di Catania e della stazione di Stromboli hanno posto sotto sequestro un tratto dell’area demaniale marittima del borgo di Ginostra, nell’arcipelago delle Eolie, abusivamente utilizzata per il deposito incontrollato di rifiuti. Denunciato il legale rappresentate della società che gestisce attualmente l’appalto per la raccolta dei rifiuti su tutte le località delle isole Eolie.

Il controllo è scattato in seguito ai numerosi esposti giunti al Noe di Catania, che segnalavano presunte irregolarità nella raccolta e deposito dei rifiuti solidi urbani prodotti nell’isola. Le attività svolte hanno evidenziato che in effetti la società che gestisce la raccolta dei rifiuti aveva occupato abusivamente un’area di circa 80 metri quadrati con decine di sacchi di colore nero contenenti i rifiuti solidi urbani raccolti in maniera indifferenziata.

L'area demaniale marittima è posta a pochi metri dal mare e direttamente adiacente lungo l’unica strada percorribile a piedi che collega il porticciolo al centro abitato. In pratica tutti gli abitanti di Ginostra ed i turisti che sbarcano sull'Isola erano costretti ad osservare uno scenario costituito da decine di sacchi di spazzatura maleodorante depositata direttamente sulla nuda sabbia, circostanza assolutamente non accettabile per un sito dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

L'area è stata posta sotto sequestro. E l’ufficio Ambiente del Comune di Lipari, informato della situazione, è intervenuto per rimuovere i rifiuti e bonificare l’area. Le operazioni sono state compiute sotto la vigilanza dell’Arma dei Carabinieri. E’ al vaglio dell’autorità giudiziaria la posizione del titolare della società interessata, denunciato per gestione illecita di rifiuti, occupazione abusiva di beni demaniali, deturpamento di bellezze paesaggistiche e condotta comportante emissioni maleodoranti moleste.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook