Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, il 90% dei pazienti ricoverati è senza vaccino
CORONAVIRUS

Messina, il 90% dei pazienti ricoverati è senza vaccino

di
Verso la riapertura dei reparti Covid con 76 posti in più per evitare la zona gialla. Musumeci: "Bisogna immunizzarsi, sono in gioco la salute di tutti e la nostra comunità"

Crescono i posti letti dedicati al Covid nella provincia di Messina. Una decisione formalizzata ieri dal commissario per l’emergenza Alberto Firenze e dall’Asp. Una crescita che fa fronte al maggior numero di ospedalizzazioni ma che avrà come conseguenza anche un ammorbidimento dei parametri per il passaggio nella zona gialla che fino a ieri, in Sicilia, era ad un passo: 8% di occupazione delle terapie intensive ( la soglia è il 10) e 14% ricoveri ordinari.

La crescita dei ricoveri è stata velocissima. Basti pensare che a fine luglio, in provincia di Messina, c’erano solo 12 persone in ospedale per gli effetti del Covid, due delle quali in intensiva. Il 5 agosto il dato è salito a quota 19 (3 in intensiva) e ieri, solo una settimana dopo, è schizzato a 43 con 5 persone in terapia intensiva. E allora ecco che si è corso ai ripari con la disposizione di allestire altri 76 posti ( due in più in intensiva al Policlinico), di cui 10 ordinari pronti immediatamente e altri 64 che possono essere allestiti in 24 ore fra Barcellona, Policlinico e Papardo.

Ma fra queste persone ospedalizzate quante sono vaccinate? «Il 90% di loro non è immunizzata – rivela il commissario per l’emergenza covid di Messina Alberto Firenze – Nessuno di coloro i quali sono in Intensiva è vaccinato».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook