Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, muore a casa dopo essere stato dimesso. Indagati tre medici e disposta l'autopsia
LA DENUNCIA

Messina, muore a casa dopo essere stato dimesso. Indagati tre medici e disposta l'autopsia

L'uomo di 53 anni aveva accusato difficoltà respiratorie e, dopo la visita al pronto soccorso, è stato dimesso e mandato a casa
indagine, messina, papardo, Letterio Ventura, Messina, Cronaca
L'ospedale Papardo di Messina

La Procura di Messina ha aperto un fascicolo sulla morte del cinquantareenne messinese Letterio Ventura, trovato senza vita sul suo letto la mattina del 2 agosto scorso.
Era stato dimesso dall'ospedale Papardo, con una diagnosi di febbre e addensamenti polmonari, e i familiari, assistiti dall'avvocato Giovanni Caroè, hanno presentato denuncia ai carabinieri. Il pubblico ministero Francesca Bonanzinga ha iscritto nel registro degli indagati tre medici e disposto l'autopsia.
Il conferimento dell'incarico avverrà venerdì prossimo, a Palazzo Piacentini, alle 13.30. L'inizio dell'esame tecnico irripetibile fissato invece quattro ore più tardi, nella camera mortuaria del nosocomio della zona nord. Lo eseguiranno il medico legale Antonio Messina e il cardiologo Michele Giannetto.

Secondo quanto messo nero su bianco nell'esposto, Ventura, già sofferente di altre patologie, tre giorni fa aveva accusato difficoltà respiratorie. Visto l'aggravarsi delle condizioni di salute, il fratello lo ha accompagnato al Pronto soccorso del "Papardo". Qui è stato visitato dopo che il personale sanitario ha escluso l'infezione da Covid, dal momento che era stata rilevata febbre durante gli accertamenti. Poi, i medici hanno optato per le dimissioni, prescrivendo una cura seguire a casa. Ma qui il suo cuore ha cessato di battere.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook