Mercoledì, 22 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, finanziati l’I-Hub dello Stretto e ForestaMe. Arrivano 76 milioni di euro
I FONDI

Messina, finanziati l’I-Hub dello Stretto e ForestaMe. Arrivano 76 milioni di euro

di
Via libera dall’Agenzia nazionale di Coesione: arrivano complessivamente 76 milioni di euro per la transizione digitale ed ecologica. Si riqualificherà finalmente tutta la porzione di territorio che si affaccia sulla cortina del porto. Verranno realizzati corridoi verdi in tutta la città. E saranno acquistati nuovi tram e bus elettrici

Dopo i 151 milioni di euro che arriveranno da Roma nell’ambito del Programma “Qualità dell’abitare” del ministero delle Infrastrutture, la città di Messina coglie un altro straordinario successo: l’assegnazione di oltre 76 milioni di euro dall’Agenzia nazionale di Coesione. La cifra esatta è pari a 76.767.662,74 euro. È stato interamente finanziato il progetto dell’I-Hub dello Stretto, il Polo della tecnologia e dell’innovazione che dovrebbe attrarre investimenti da parte di società multinazionali (si parla di Amazon e della grandi compagnie telefoniche) e, nello stesso tempo, servirà a riqualificare i compendi immobiliari di una delle più preziose porzioni di territorio cittadino, quella che prospetta sulla cortina del porto, tra la Stazione centrale e l’ex Palazzo Reale, oggi sede della Dogana. E, nello stesso tempo, si potrà attuare “ForestaMe”, il grande progetto di forestazione urbana che era stato trasmesso a Roma dall’Amministrazione comunale.
«Il 9 settembre del 2020 – ricorda il sindaco De Luca – il Comune di Messina ha presentato un piano di investimenti straordinario sulle risorse del Recovery Fund con la stima di un fabbisogno finanziario di oltre 600 milioni di euro tra cui una scheda progetto sul risanamento di 250 milioni. Sul risanamento l’obiettivo è stato raggiunto. E oggi comunico con grande soddisfazione che l’Agenzia di Coesione, in seguito all’esito positivo del confronto avviato con gli uffici della Commissione europea, ha comunicato all’Organismo intermedio di Messina l’assegnazione di 74.767.662,74 per integrare i finanziamenti assegnati all’Innovation Hub (I-Hub) e ai progetti EdenM-Eco Friendly Messina Mobility (acquisto di tram e bus elettrici), ForestaMe-forestazione urbana e ha richiesto di inserire come progetto pilota “L’Estate addosso”, dopo le interlocuzioni della vicesindaca Carlotta Previti con i vertici dell’Agenzia di Coesione». Esulta anche la vicesindaca: «Avvieremo subito, con i fondi dell’assistenza tecnica, il reclutamento di 40 funzionari a tempo determinato per 3 anni tre (categoria D-tecnici e amministrativi).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook