Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ex Seaflight, pronti per la bonifica e il Comune di Messina esulta
IL PROGETTO

Ex Seaflight, pronti per la bonifica e il Comune di Messina esulta

di
Sembra sempre più vicina la concessione demaniale della preziosa area a Palazzo Zanca. In campo la Città metropolitana
Messina, Cronaca
Seaflight di Capo Peloro

Potrebbe essere l’attesa svolta, quella che comunque, in un senso o nell’altro, dovrebbe sbloccare una stasi interminabile e per certi versi inspiegabile. Quella del SeaFlight, lo spazio più prezioso e più degradato nella zona del Pilone di Torre Faro. Da area industriale dove venivano realizzate parti degli aliscafi che hanno solcato i mari di mezzo mondo, a monumento dell’abbandono. E ora ad arena dello Stretto.

L’ultimo atto della disputa sulla concessione di quell’area da 13.000 metri quadri è quello che riguarda l’ennesimo intervento del Tar sulla vicenda. Il giudice amministrativo ha rigettato la richiesta di sospensiva (entrerà nel merito nel febbraio 2022 ) del provvedimento con cui viene dichiarata l’archiviazione del procedimento amministrativo di concessione dell’area per la Amir, la società che aveva avanzato alla Struttura territoriale Ambiente, (il Demanio marittimo) la richiesta di realizzare un centro policulturale, superando prima le concorrenza di una associazione e poi due gradi di giudizio amministrativi. E proprio durante questa fase processuale si era inserito, nel 2018, il Comune di Messina che ha avanzato la su candidatura, forte del principio che la finalità pubblica sia più rilevante di quella privata.

Palazzo Zanca, dopo aver atteso l’esito del giudizio e con l’assessore alle politiche del mare Dafne Musolino aver partecipato a moltissimi tavoli tecnici con la Sta e con l’assessorato regionale territorio e ambiente, ha fatto a sua volta istanza di concessione al Demanio per la realizzazione del suo progetto. E ora spinge per l’ottenimento dell’affidamento che chiuderebbe la partita. La seconda novità è quella legata alla bonifica. Se ne occuperà la Città Metropolitana. Un intervento reso possibile dal fatto che l’ex Seaflight si trovi in area di pre riserva di Capo Peloro di cui Palazzo dei Leoni è gestore. 

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook