Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, votati alcuni correttivi all'isola pedonale di Torre Faro
MODIFICHE

Messina, votati alcuni correttivi all'isola pedonale di Torre Faro

Parcheggio Torri Morandi, bus navette, pass residenti e Ztl: questi i quattro punti discussi in Commissione

Oggi si è svolta una seduta straordinaria della Commissione Viabilità che il presidente Libero Gioveni ha convocato per rappresentare all'Amministrazione, attraverso un atto di indirizzo, alcuni correttivi da adottare al fine di eliminare alcune criticità emerse in questo primo periodo di pedonalizzazione.

Presenti alla seduta l'assessore alla mobilità urbana Salvatore Mondello, l'assessore al Commercio e alla polizia municipale Dafne Musolino, il Dirigente del Dipartimento servizi territoriali ed urbanistici Antonio Cardia e il responsabile del servizio mobilità urbana Bruno Bringheli.

"L'occasione - spiega Gioveni - si è rivelata utile sia per esaminare la relazione che il Dipartimento è stato chiamato a presentare dopo i primi 15 giorni di avvio del provvedimento, sia per ricevere chiarimenti sulla fattibilità o meno di alcune richieste formulate dai commissari.
Dopo un ampio dibattito - conclude il presidente Gioveni - la Commissione ha approvato a maggioranza, con 7 voti favorevoli e 3 voti contrari un atto di indirizzo col quale, con i 4 punti a seguire, si impegna l'Amministrazione a:

1) consentire l’utilizzo gratuito del parcheggio Torri Morandi, di proprietà del Comune di Messina, ai residenti del villaggio Torre Faro;
2) istituire il servizio bus navetta con partenza e arrivo al parcheggio di interscambio Torri Morandi e lungo il percorso dell’isola pedonale con biglietto integrato del parcheggio e del bus pari 2,50 euro h 24 per ogni autovettura;
3) rilasciare i Pass ai residenti e ai proprietari di immobili da utilizzare per tutte le vie del villaggio, ad eccezione dell’isola pedonale, attraverso l’istituzione di parcheggi dedicati tramite segnaletica orizzontale e verticale;
4) istituire la zona a traffico limitata per tutto il villaggio di Torre Faro, ad eccezione dell’area interessata dalla pedonalizzazione.

 

"Riteniamo che le modifiche apportate in corso d'opera dall'Amministrazione - spiega la capogruppo del M5s Cristina Cannistrà, che si è occupata di redigere il documento per conto della I Commissione, facendo una sintesi delle proposte avanzate da tutte le parti in causa, dai cittadini alle associazioni del territorio - siano in palese contrasto all’atto di indirizzo votato dal consiglio comunale e che non rispondano alle esigenze manifestate dalla cittadinanza residente, in particolare per quanto riguarda il costo del parcheggio Torri Morandi e il mancato rilascio del pass residenti, con relativo parcheggio dedicato nelle vie del villaggio. Le criticità sono sotto gli occhi di tutti ed è fondamentale correre al più presto ai ripari per mettere una pezza ai tanti errori commessi dall'Amministrazione".

Sotto la lente della pentastellata anche la mancata attuazione della Zona a Traffico Limitata, più volte richiesta dal Gruppo consiliare con il supporto del meetup Grilli dello Stretto: "In base a quanto riferito dalla Giunta, in assenza del Pgtu non è stato possibile istituire i varchi elettronici per il controllo degli accessi, il cui controllo sarebbe spettato alla Polizia Municipale e/o alla Polizia Metropolitana, sotto organico e impossibilitati a garantire la gestione della ZTL in maniera costante ed efficace. La situazione, tuttavia - conclude la Cannistrà - è ben diversa, dato che, contrariamente a quanto dichiarato, già adesso vengono impegnati numerosi agenti della polizia municipale e della protezione civile, che potrebbero controllare benissimo anche gli accessi della istituenda e provvisoria ZTL".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook