Sabato, 24 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Allarme alle Eolie, i nodi del "mordi e fuggi" a Stromboli e Panarea
LA RICHIESTA

Allarme alle Eolie, i nodi del "mordi e fuggi" a Stromboli e Panarea

di
L'ordinanza del sindaco di Lipari "insufficiente" per le mini-crociere
eolie, Messina, Cronaca
Le Eolie dall'alto

Una richiesta d’incontro urgente per la regolamentazione dei flussi turisti giornalieri per le isole di Stromboli e Panarea è stata presentata dai presidenti Rosa Oliva (Pro Loco Amo Stromboli), Nanni Fadini (Associazione Insieme per Panarea) e da Federica Rosso (Associazione Noi per Panarea) al prefetto di Messina, al sindaco del Comune di Lipari, al responsabile del dipartimento regionale della Protezione Civile, al comandante della Capitaneria di porto di Lipari.

Nel richiedere l’incontro, volto a conoscere le determinazioni ed i provvedimenti che si intendono adottare sia nell’immediato che nel futuro, hanno evidenziato come «l’ordinanza del 1 giugno 2021, a firma del sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, appare assolutamente insufficiente ad affrontare i problemi relativi al flusso turistico giornaliero nelle isole di Stromboli e Panarea, sia dal punto di vista igienico-sanitario, nonché in materia di sicurezza (legata alla presenza di un vulcano attivo), e di impatto sul territorio». Come è ormai risaputo le due isole, durante la stagione estiva, vengono letteralmente invase, anche in considerazione della ristrettezza dei territori, da migliaia di turisti che, spesso contemporaneamente, sbarcano dalle cosiddette imbarcazioni da mini-crociere, provenienti dalla costa calabra e sicula.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook