Venerdì, 17 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, e ora da Fondo Fucile via lo “zoccolo duro”
RISANAMENTO

Messina, e ora da Fondo Fucile via lo “zoccolo duro”

di
Consegnati ieri i nuovi alloggi ad altre 12 famiglie, ne restano 20 “asserragliate” nelle baracche perché rifiutano le varie sistemazioni

È rimasto lo “zoccolo duro” a Fondo Fucile. Così lo definisce il presidente dell’Agenzia del Risanamento, l’avv. Marcello Scurria. Ricorriamo al dizionario: «Zoccolo duro è, in un gruppo, un movimento, un’associazione, un partito, la parte più fedele e tradizionalista, quindi restia a eventuali mutamenti o trasformazioni». Le venti famiglie che rimangono in baracca, e per le quali ancora non si è riuscita a trovare una soluzione, sarebbero, dunque, «la parte più restia a eventuali mutamenti o trasformazioni». Non accettano le case che vengono proposte loro, non vorrebbero spostarsi troppo dalla zona in cui hanno vissuto, adducono probabilmente altre ragioni. Sta di fatto che restano ancora lì, mentre tutt’intorno, a poco a poco, non c’è più nessuno. Di 140 famiglie, che risiedevano nella più grande baraccopoli messinese, ne sono rimaste 20. Altre 12 proprio ieri mattina hanno avuto consegnate le chiavi delle nuove abitazioni, nell’androne di Palazzo Zanca, presenti il sindaco Cateno De Luca, l’assessore al Risanamento Salvatore Mondello, il presidente Scurria e i componenti del Cda di Arisme. De Luca ha lanciato un chiaro avvertimento: «Noi non aspettiamo più che vengano liberate le baracche, avviamo le procedure d’appalto per la demolizione del “lebbrosario” di Fondo Fucile, entro la fine di giugno l’operazione si completerà e chi rifiuta la casa assegnata decadrà definitivamente dalla graduatoria. Quel giorno chiederò alle forze dell’ordine di andare a prelevare coloro che eventualmente saranno ancora dentro».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook