Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Autostrade, la relazione sulla Messina-Palermo finisce in procura. Al via gli accertamenti sulla A18
VIABILITA'

Autostrade, la relazione sulla Messina-Palermo finisce in procura. Al via gli accertamenti sulla A18

di
L’ingegnere Migliorino al lavoro dal 12 al 16 aprile. La relazione sull’A20 trasmessa a quattro Procure
autostrade, Messina, Cronaca
L’ing. Placido Migliorino

Sotto la lente d’ingrandimento 22 viadotti, 8 gallerie, 5 cavalcavia e alcuni tratti dell’autostrada Messina-Palermo. Da Spadafora a Pollina, da Messina a Barcellona, l’A20 ha manifestato al consulente del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti Placido Migliorino evidenti criticità. Sul versante tirrenico, spiccano, ad esempio, le condizioni affatto rassicuranti dei ponti Tonnarazza, Torregrotta, Niceto, Corriolo, Mela e Longano.

Lungo la tangenziale che attraversa la città dello Stretto i pericoli vengono anche dai tunnel San Giovanni, Baglio e Perara. Per non parlare della “Telegrafo”: che soprattutto sulla carreggiata a monte assomiglia più a un campo di battaglia che a una galleria.

Intanto, l’ingegnere Migliorino ha annunciato il suo arrivo in Sicilia dal 12 al 16 aprile, per avviare le verifiche ispettive sulla A18 Messina-Catania. «Comincerò proprio nel tratto compreso tra Catania a Taormina, seguendo poi il percorso autostradale fino ad arrivare a Messina – ha comunicato il professionista.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook