Domenica, 19 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Boati notturni a Brolo, i carabinieri indagano su 2 ordigni artigianali
EPISODI DISTINTI

Boati notturni a Brolo, i carabinieri indagano su 2 ordigni artigianali

di
Dubbi sulla possibilità che si sia trattato solo di deprecabili bravate

Indagini sono in corso per far luce sull’esplosione di due ordigni artigianali, a quanto pare petardi di grossa portata, che nella notte tra venerdì e sabato hanno destato particolare spavento nel centro abitato di Brolo.
Il boato più grosso è stato avvertito poco prima delle cinque del mattino in via Cristoforo Colombo.
L’ordigno, che non ha causato particolari conseguenze se non qualche danno ad un’autovettura parcheggiata nelle vicinanze, è stato posto nella zona antistante ad una ex fabbrica di calzature. Il fragore è stato sentito non solo dagli abitanti della zona ma anche da quelli dei quartieri più distanti. Sul posto per i rilievi del caso sono giunti i carabinieri della locale stazione e gli artificieri. Un’altra esplosione, sempre nella stessa notte, ma qualche ora prima, è stata quindi segnalata in un’altra zona del centro brolese, nei pressi degli appartamenti di edilizia popolare di contrada Piana. Anche in questo caso, per fortuna, non ci sono stati danni di particolare rilievo. Prontamente sono quindi scattati gli accertamenti da parte dei militari dell’Arma della compagnia di Patti, i cui riscontri serviranno a chiarire, oltre ovviamente a chi ha piazzato gli ordigni, se i due episodi siano in qualche modo correlati. Sotto osservazione, in particolare, ci sono le immagini di video sorveglianza delle telecamere piazzate all’esterno di diverse attività commerciali presenti nelle vicinanze dei luoghi in cui si sono verificate le esplosioni. Da appurare quindi anche quali moventi ci siano all’origine dei due episodi, in particolare se si sia trattato di gesti dimostrativi o d’intimidazione nei confronti di specifici soggetti, ed in tal caso a quale ambito possano essere ricondotti, oppure se si tratti solo di deprecabili bravate da parte di qualcuno. Questa seconda ipotesi, però, al momento sembrerebbe essere esclusa dagli ambienti investigativi, nei quali si starebbero approfondendo, in particolare, alcuni collegamenti prospettabili tra le esplosioni e possibili destinatari, sulla pista di una sorta di eventuale regolamento di conti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook