Domenica, 28 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, rifiuti speciali. Asp e Ufficio commissariale non si presentano. De Luca minaccia
CORONAVIRUS

Messina, rifiuti speciali. Asp e Ufficio commissariale non si presentano. De Luca minaccia

Il tavolo tecnico era stato riconvocato per oggi alle 12 ma nessuno dei rappresentanti dell'Asp e dell'Ufficio commissariale per l'emergenza Covid si è presentato. E il sindaco Cateno De Luca minaccia ulteriori prese di posizione e denunce nei confronti dell'azienda sanitaria provinciale, mentre il deputato regionale Danilo Lo Giudice ha presentato richiesta di accesso agli atti sul caso del direttore generale Paolo La Paglia. Al confronto odierno si sarebbero dovuti trattare i temi legati allo stato di attuazione del programma delle attività finalizzate alla gestione dei rifiuti speciali di categoria a, quelli presso le abitazioni dei soggetti positivi al covid. La gestione dal 20 gennaio è transitata ufficialmente alla società Messina Servizi ma il sindaco e l'assessore Dafne Musolino continuano a imputare all'Asp e alla Regione carenze e omissioni che rischiano di non rendere efficiente il servizio. Tra i punti da discutere c'erano l'inserimento dati di inizio e fine domiciliazione dei soggetti, la formazione e trasmissione di due elenchi distinti, uno composto da utenze dismesse da hub ambiente con indicazione della data dell'ultimo ritiro dei rifiuti e l'altro con le utenze in carico alla sola Messina Servizi. Inoltre, il tracciamento dei contatti stretti dei contagiati, la banca dati per la gestione dei contagi, il contact tracing in ambito generale e scolastico, l'istituzione dell'Usca. Ma l'Asp e l'ufficio commissariale hanno deciso di disertare la riunione. Un nuovo tavolo tecnico è stato convocato per domani alle 17.

Il sindaco De Luca all'attacco

"E' un atto gravissimo e fa parte della strategia di isolamento ai danni del sindaco di Messina. Per questo ci riserviamo ogni azione e abbiamo comunque riconvocato un tavolo tecnico per domani. Non stiamo perdendo tempo, queste riunioni sono fondamentali per capire in che direzione muoversi e se le misure adottate stanno dando gli effetti sperati. Peraltro era un momento fondamentale per fare luce sul contratto sui rifiuti speciali, il cui servizio stiamo portando avanti solo e soltanto per non creare gravissimi disagi alla mia comunità. Ma gli aspetti legali vanno chiariti e anche su questo abbiamo dato mandato ai nostri avvocati".

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook