Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sant'Alessio, gestione del depuratore: indagati sindaco e tecnico comunale
L'INCHIESTA

Sant'Alessio, gestione del depuratore: indagati sindaco e tecnico comunale

di
Il sostituto procuratore Rosanna Casabona ha inviato due informazioni di garanzia
avvisi di garanzia, depuratore, sant'alessio siculo, Gaetano Faranna, Giovanni Foti, Italia Agata Sapienza, Rosanna Casabona, Messina, Cronaca
Il depuratore fognario di contrada Cassarina a Sant'Alessio Siculo

Ci sarebbero alcune anomalie nella gestione del depuratore di Sant’Alessio. E su queste anomalie è incentrata l’inchiesta della Procura di Messina, diventata “visibile” perché è necessario eseguire una serie di accertamenti tecnici irripetibili, evidentemente per confermare alcune ipotesi investigative. Hanno infatti ricevuto informazioni di garanzia il sindaco del centro ionico, Giovanni Foti, il tecnico comunale Gaetano Faranna, e infine Italia Agata Sapienza. A firmarle è il sostituto procuratore peloritano Rosanna Casabona, che da tempo si occupa di tematiche ambientali lungo la dorsale ionica. Il sindaco Foti e la Sapienza, come privato, devono rispondere di reati ambientali, legali alla presunta violazione di alcuni articoli della normativa in materia (in questo caso il decreto legislativo 152 del 2006, il cosiddetto “Testo unico sull’ambiente”), mentre per il tecnico Faranna viene ipotizzato il peculato.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook