Martedì, 26 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, trovato positivo al Covid mentre era al lavoro
CORONAVIRUS

Messina, trovato positivo al Covid mentre era al lavoro

Andava ogni giorno a lavoro nel proprio negozio, pur sapendo - secondo quanto sostengono le forze dell'ordine - di essere positivo al Covid. E' incredibile quanto avrebbe appurato questa mattina dalla sezione di polizia giudiziaria della Municipale di Messina, che è intervenuta nel negozio BNO Informatica di via Garibaldi, dopo aver ricevuto una segnalazione. C’è da chiarire un punto fondamentale: il titolare del negozio sapeva di essere positivo? Nessuna posizione ufficiale dall’interessato, il quale a persone a lui vicine avrebbe, però, rivelato di non aver saputo prima di stamattina di aver contratto il Covid, dopo il tampone effettuato alla fine della scorsa settimana.

Le verifiche effettuate dalla polizia municipale hanno confermato che il titolare era effettivamente positivo ed era effettivamente presente in negozio, violando l’obbligo di quarantena. Dopo aver contestato al soggetto contagiato la condotta illecita, gli agenti hanno informato anche i dipendenti del negozio, che si sono detti ignari della circostanza (la moglie di uno dei commessi è anche incinta), e hanno provveduto a fare chiudere il negozio. Il titolare del centro è stato scortato fino a casa sua, mentre ai dipendenti è stata rivolta la raccomandazione di informare immediatamente il proprio medico curante e porsi in isolamento fiduciario.

La polizia giudiziaria sta provvedendo ad eseguire il contact tracing dei soggetti venuti a contatto con il caso Covid e il commissario territoriale Covid dell’ Asp, Carmelo Crisicelli, sta provvedendo ad eseguire i tamponi sui dipendenti che lavorano nel negozio. Informata anche la Procura della Repubblica per l’adozione dei provvedimenti del caso.
E’ il sindaco De Luca, sulla sua pagina Fb, a rivelare il nome del negozio, chiedendo alla cittadinanza di seguire una serie di indicazioni qualora ci si sia recati nel negozio dal 25 novembre scorso ad oggi: contattare il medico di famiglia denunciando di essere entrato in contatto con un caso di covid 19; osservare un periodo di quarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione al caso; oppure osservare un periodo di quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo effettuato il decimo giorno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook