Domenica, 01 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nicola Merlino, il sindaco di Rometta che sfidò don Santo Sfameni
MESSINA

Nicola Merlino, il sindaco di Rometta che sfidò don Santo Sfameni

di
rometta, sindaco, Nicola Merlino, Santo Sfameni, Messina, Sicilia, Cronaca
Nicola Merlino

Il 30 agosto del 2014 era una giornata molto afosa e quel giorno Nicola Merlino, uomo di vecchia razza politica e all'epoca come oggi sindaco di Rometta, si mise la giacca e la fascia tricolore per andare a cambiare nome a piazza Stazione, che da quel giorno per tutti sarebbe diventata “Piazza Graziella Campagna”.

Ebbene in quel caldo agosto del 2014 Nicola Merlino come sempre non le mandò a dire durante il suo discorso e attaccò senza pensarci due volte il patriarca mafioso di Villafranca, don Santo Sfameni, morto nel 2012, una fila molto lunga di “incidenti” con la giustizia, ha subito parecchie confische di beni di rilievo, sottoposto alla sorveglianza speciale, implicato in parecchi procedimenti antimafia (basta citare l'informativa “Erode” e l'inchiesta “Witness”), ritenuto da inquirenti e investigatori per decenni uno dei principali vertici criminali-mafiosi della provincia di Messina.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook