Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Messina verso nuove chiusure: De Luca pensa a "zone rosse" cittadine
ORDINANZA IN ARRIVO

Coronavirus, Messina verso nuove chiusure: De Luca pensa a "zone rosse" cittadine

Quella di domenica 15 novembre passerà alla storia di questo autunno probabilmente come l'ultima domenica di scampagnate, allegre brigate, "schiticchiu" e, come dice il sindaco De Luca, di "babbiu". Anche a Messina, come in altre città, si è andati oltre e adesso si attendono ulteriori provvedimenti restrittivi che dovrebbero essere presi nelle prossime ore.

Domani si terrà la riunione del comitato provinciale per la sicurezza e per l'ordine pubblico, convocato dal prefetto, presenti questore, sindaco e autorità sanitarie. Verranno istituite quasi certamente vere e proprie zone rosse, sul modello Capo Peloro, in alcuni luoghi e in determinati orari all'interno del territorio comunale.

Entro venerdì appare inevitabile anche la chiusura delle scuole di competenza del comune di Messina, dunque asili nido, materne, elementari e medie inferiori. La situazione epidemiologica riguardante gli istituti cittadini sarà affrontata sempre domani mattina, nella seconda parte del vertice in prefettura.

Il sindaco annuncia linea dura: "Ora non ve la prendete con De Luca sceriffo. Le scene di domenica sui colli sono vergognose. Un amico malato di coronavirus mi ha mandato questo messaggio: 'Ciao Sindaco. Io sono a casa con il covid e sto male. Certe scene mi stanno facendo vomitare. Ma non si possono identificare e punire in modo esemplare? Teste di c... è dire niente...'".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook