Domenica, 24 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Retata di Messina: le corse dei cavalli, gli allenamenti e le scommesse. Ognuno col suo ruolo – Nomi
OPERAZIONE CESARE

Retata di Messina: le corse dei cavalli, gli allenamenti e le scommesse. Ognuno col suo ruolo – Nomi

catania, mafia, Messina, Sicilia, Cronaca

La retata di Messina, che nella notte ha portato a 24 arresti, nasce dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia. Grazie alle “soffiate” è stato possibile individuare 7 affiliati del clan Galli di Giostra e di documentare come l’organizzazione di corse clandestine di cavalli e la gestione delle relative scommesse illecite alimentavano le casse della “famiglia”. Un settore criminale da sempre appannaggio della criminalità organizzata messinese, come accertato in passato in varie indagini.

Le indagini hanno fatto emergere anche il ruolo di Giuseppe Irrera, commerciante di prodotti ortofrutticoli e genero di Luigi Galli, considerato il capo storico del clan da anni è recluso in regime di 41 bis.

Il ruolo di preparare e accudire i cavalli era affidato a Francesco Vento, Grazie Maria Munnia, Salvatore Vecchio e Giuseppe Galli: sottoponendoli agli allenamenti e, grazie ad un veterinario compiacente, alla somministrazione illecita di farmaci per migliorarne le prestazioni. Si occupavano loro anche della raccolta del denaro puntato dagli scommettitori e della gestione dei successivi pagamenti.

Le corse clandestine si svolgevano nel corso della notte, in pochissimi minuti, su strade urbane ed extraurbane che venivano rapidamente chiuse al transito delle auto da gruppi di giovani a bordo di scooter e motocicli, con il fine di consentire il passaggio di cavalli e calesse e di rallentare l’eventuale intervento di pattuglie delle forze di polizia.

In carcere sono finiti: Carlo Altavilla, 34enne di Messina; Giuseppe Galli, 37enee di Messina; Sebastiano Grillo, 38ennecatanese; Giuseppe Irrera, 42enne di Messina; Giuseppe Longo, 31enne di Messina; Giuseppe Marino, 34enne di Messina; Grazia Maria Munnia, 33enne di Messina; Alessio Palermo, 26enne di Messina; Carlo Palermo, 35enne di Messina; Roberto Palermo, 32enne di Messina; Natale Rigano, 39enne di Messina; Salvatore Vecchio, 63enne di Messina; Francesco Vento,30enne di Messina; Paolo Canepa, 57enne originario di Gela ma residente a Messina; Tommaso Giacobbe, 68enne di Messina;Rosina Giacobbe, 46enne, di Messina; Giuseppa Leonardi, 64enne di Messina;  Santino De Stefano, 45enne di Messina.

Destinatari degli arresti domiciliari: Angelo Bonasera 55enne di Messina (attualmente detenuto per altra causa);Francesco Spadaro, 41enne di Messina; Salvatore Speciale, 61enne palermitano; Tommaso Giacobbe, 20enne di Messina;Lucia Villari, 32enne di Messina; Cristina Lisa, 39enne di Messina.

Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per: Paolo Arrigo, 30enne di Messina; Francesco Forami, 35enne di Messina; Paolo Gatto, 23enne di Messina (attualmente detenuto per altra causa); Santo Giannino, 41enne di Messina; Vincenzo Misa, 35enne messinese (attualmente detenuto per altra causa); Luigi Vinci, 36enne messinese; Roberto D’Angelo, 42enne di Messina; Paolo Scivolone, 47enne di Messina; Angelo Parisi, 47enne originario di Milano, ma residente a Messina.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook