Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Santa Teresa di Riva, restaurata e restituita ai fedeli la chiesa Sacra Famiglia
L'INTERVENTO

Santa Teresa di Riva, restaurata e restituita ai fedeli la chiesa Sacra Famiglia

di

È tornata al suo antico splendore la chiesa Sacra Famiglia di Santa Teresa di Riva grazie ai lavori di manutenzione straordinaria cominciati nel giugno dello scorso anno e conclusi da pochi giorni. Un intervento reso possibile con il finanziamento da 516.000 euro concesso dall'Assessorato regionale Infrastrutture e Mobilità dopo l'istanza presentata nel 2015 dalla parrocchia, allora retta da padre Gerry Currò, nei cui cassetti giaceva già dal 2004 un progetto redatto dall'architetto Antonio Micalizzi di Alì Terme che, insieme a Francesco Gregorio e Roberto Carella ha fatto parte del team di progettazione e direzione dei lavori. Gli interventi sono stati eseguiti dall'impresa “Cinquemani Gianpeppino” di Favara per una spesa totale di 226.720 euro (a seguito del ribasso d'asta) sull'importo di 339.000 euro previsto in progetto, a cui si aggiungono 176.000 euro di somme a disposizione. L'intervento sulla chiesa, costruita nel 1903, ha riguardato, in particolare, il completo rifacimento del tetto in legno, i cui componenti, vecchi di 112 anni, presentavano un evidente deterioramento dello strato superficiale, con le tegole del manto di copertura ormai sbriciolate e polverizzate.

La struttura è stata quindi totalmente rifatta con la posa di nuovi componenti lignei a formare la grossa e piccola orditura, sui quali sono stati posizionati pannelli coibentati con la duplice funzione di impermeabilizzazione e coibentazione; sul transetto è stata inoltre realizzata una nuova porzione di tetto a falde in continuità a quello esistente. Gli infissi esterni sono stati sostituiti da nuovi serramenti in legno, come prescritto dalla Soprintendenza ai beni culturali e ambientali, con vetri colorati e a disegno geometrico o artistico. L'intervento ha previsto anche la rimozione delle barriere architettoniche, con la modifica della rampa esistente tra la piazza e l'ingresso della chiesa, che presentava una pendenza elevata e proibitiva per soggetti con ridotta o impedita attività motoria, e la realizzazione di una rampa ad L con ripiano intermedio. Domenica 27, dunque, la chiesa Sacra Famiglia sarà riaperta con un solenne pontificale (ore 19) presieduto dall'arcivescovo Giovanni Accolla e, nell'occasione, don De Gregorio si insedierà ufficialmente nella sua chiesa visto che un anno fa è stato accolto nel santuario della Madonna del Carmelo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook