Venerdì, 25 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus nel Messinese, 5 nuovi contagi: 2 a Taormina, 2 a Lipari e uno a Milazzo
L'EPIDEMIA

Coronavirus nel Messinese, 5 nuovi contagi: 2 a Taormina, 2 a Lipari e uno a Milazzo

di

I morti a Messina e provincia dall’inizio della pandemia, quindi in soli sei mesi, sono 58. È un dato che fa una certa impressione letto su una fredda tabella. Non conta il fatto che a Messina e provincia, dall’inizio della pandemia da Covid-19, i guariti in ospedale siano stati 164 e i guariti a domicilio 280.

I casi di Coronavirus registrati dall’inizio della pandemia a Messina e provincia sono 666. I tamponi giornalieri effettuati sono una settantina. E aumentano i positivi a Lipari e a Taormina.  Un infermiere è risultato positivo all'ospedale di Milazzo.

Cresce il contagio in tutta la provincia. I positivi a Messina e provincia attualmente sono 164. A maggio erano appena 20. Basta da solo questo dato a far suonare il campanello d'allarme. Nove i ricoverati al policlinico di Messina ospedale di riferimento per la pandemia. Cinque di loro si trovano nel reparto di malattie infettive, quattro in terapia intensiva.

Molti dei contagi dipendono anche dai viaggi estivi. In Sardegna, in Croazia, in Grecia. Cinque i nuovi contagi, due a Taormina, due a Lipari, uno a Milazzo. Diventano potenziali focolai le località turistiche. Così Taormina ha 18 contagiati e diversi abitanti in quarantena. Lipari è a dieci contagiati tutti riconducibili ai cinque marinai degli equipaggi dei mezzi veloci. Quattro nuclei familiari coinvolti. Venti persone in quarantena.

I migranti trovati positivi al Virus attualmente sono 6. Messina resta la seconda città siciliana in termini di contagi.

Qualche settimana fa da Palermo una circolare che metteva in stato di pre allerta le aziende sanitarie dell'isola e chiedeva di predisporre un piano di emergenza in caso di necessità. In sostanza di riaprire in tempi rapidi spazi dedicati ai pazienti Covid.

La Regione ha anche stanziato le risorse necessarie. Così il policlinico ha approntato un piano di emergenza che consentirebbe la riapertura di spazi dedicati nel giro di pochi giorni. Un piano modulare che consentirebbe di aumentare la disponibilità a seconda delle esigenze. In tutto questo compresi anche gli spazi di terapia intensiva. Attualmente al policlinico sono disponibili 13 posti di terapia subintensiva e 16 di intensiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook