Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Messina trema per i casi di "rientro": 11 ricoverati al Policlinico
L'EPIDEMIA

Coronavirus, Messina trema per i casi di "rientro": 11 ricoverati al Policlinico

di

Due ricoveri in più al policlinico, uno dei quali in terapia intensiva. Cinque nuovi casi in tutto a Messina, tutti nel capoluogo. Uno di questi casi di positività al Covid, che non rientra nell'attività della clinica, quindi non si può parlare assolutamente di focolaio, riguarda un istituto clinico privato. Positivo al tampone effettuato al rientro un fisioterapista. Il ministero della Sanità e quindi anche l'Azienda sanitaria, recependo le direttive ministeriali, obbliga tutto il personale sanitario di rientro dalle ferie, a sottoporsi ai test prima di rientrare in corsia.

E così è stato anche per il fisioterapista che è risultato positivo. Non c'è pericolo di focolaio in quanto il sanitario di ritorno dalle vacanze, sembra trascorse alle Eolie, non è mai rientrato a lavoro. Nella stessa clinica, nelle scorse settimane, si erano riscontrati tre casi tra il personale. Di questi, due sono risultati negativi al tampone di controllo, il terzo no. Adesso, a fare paura, ci sono coloro che rientrano dalle ferie. Tornano con il virus "in valigia".

I bollettini del Ministero della Sanità, né l'Azienda Sanitaria, né l' assessorato alla Salute ne emettono più da tempo, danno dai cinque ai dieci contagi al giorno. Al policlinico invece sale a 11 il numero dei ricoverati: 8 in malattie infettive 3 in terapia intensiva. Quindi un ricoverato in più nel reparto di malattie infettive, un paziente in più in terapia intensiva. In terapia intensiva il sessantenne tornato nei giorno scorsi dalla Croazia precedentemente ricoverato nel reparto dedicato a coloro che sono affetti da Coronavirus.

In malattie infettive invece il nuovo arrivato è un ottantenne della provincia tirrenica legato ad uno dei focolai che si sono sviluppati nei comuni di quel versante. A Sant'Agata Militello resta stabile il numero dei contagiati: 14. Una di loro, una novantenne contagiata da un congiunto di rientro da Malta, è ricoverata al policlinico. A Sant'Agata stanno avendo effetto le misure straordinarie adottate dal sindaco Bruno Mancuso che ha imposto l' uso delle mascherine anche all' aperto e durante l'intera giornata.

Annullata la festa del cibo che si sarebbe dovuta svolgere ieri ed oggi e qualunque altro tipo di manifestazione. Sono stati eseguiti oltre duecento tamponi. Fin'ora quelli processati hanno dato esito negativo. A Villafranca non sono aumentati i casi saltati fuori nei giorni scorsi. Contagiati due settantenni tutt'ora in isolamento domiciliare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook